domenica 15 novembre 2020

Il covid non risparmia nessuno (ma proprio nessuno nessuno)

Una settimana fa ero al lavoro a prendere monitor, pc e un sacco di altre cose che mi sarebbero servite per iniziare a lavorare da casa. Una scelta un po' affrettata e non senza difficoltà, dovuta ai sempre più numerosi contagi da covid.
Stavo bene, benissimo: saltellavo e ridevo come sempre.
Quella stessa notte avevo la febbre, che non scendeva manco con le bombe e dolori ossei pazzeschi.
È iniziata così la mia avventura con il covid.
La mattina dopo ho avvisato il mio responsabile e il mio medico di base, con la febbre che non scendeva, i dolori che aumentavano, un mal di testa feroce, gli occhi che mi bruciavano.
Alle 16 ero in fila al drive in di Fiumicino per fare il tampone.
Ho scelto di andare a Fiumicino perché é l'unico drive in in cui non é necessario prenotare, basta fare la fila. Avevo pensato di andare privatamente, ma tutti i laboratori che ho chiamato avevano dei tempi d'attesa troppo lunghi, quanto meno per me che fino al giorno prima ero al lavoro e avevo necessità di sapere se ero o no positiva.
Il tampone rapido é risultato positivo e io ho pianto. Sono scoppiata a piangere perché non ci potevo credere, ho chiamato mia madre e ho rifatto la fila -stavolta più breve- per  fare il tampone di conferma.
Alla fine della fiera, non solo ero positiva, ma pure con una carica virale altissima.
Tornata a casa ho fatto mente locale e ho avvisato tutti quelli che potevano essere entrati in contatto con me, che erano stati negli stessi posti dove ero stata io. 

Da lì sono iniziati quattro giorni bruttissimi perché no, no e ancora no: il covid non é un'influenza
E ve lo dice una che l'influenza ce l'ha tutti gli anni, più volte l'anno.
Dolori così brutti io non li ho mai avuti e non ho neanche mai avuto bisogno di stare attaccata al saturimetro con il medico che mi chiedeva i parametri ogni mezzora dicendomi che se la saturazione fosse scesa ancora avrebbe chiesto il ricovero.
Per quattro giorni non ho avuto nemmeno la forza di spostarmi dal divano al letto e soprattutto mai nella vita io ho smesso di avere fame, eppure stavolta io non ho mangiato. Mi sono sforzata, perché così mi é stato detto di fare, ma non ci sono riuscita.
Da ieri sto meglio, la saturazione é buona, io ho di nuovo fame e piano piano sto ricominciando ad avere forza. Nulla a che vedere con la forza che ho di solito, eh.
Ripetete con me: il covid esiste e non é un'influenza

Come me lo sono presa? Ad oggi non lo so, non ne ho idea e forse, a questo punto, non lo voglio nemmeno sapere.
Ormai da un po', le mie giornate erano allenamento la mattina presto e lavoro il resto della giornata.
Avevo scelto di non vedere praticamente nessuno, tanto gli amici non scappano e di non fare praticamente più nulla.
Ho sempre portato la mascherina, rispettato la distanza, mi sono lavata e disinfettata fino allo sfinimento,  non prendevo manco più l'ascensore a casa perché non si sa mai, eppure questo non mi ha evitato di contagiarmi e di passare una settimana più o meno di merda.
Sono una che adora abbracciare, che adora il contatto fisico, eppure mi sono trovata ad abbracciare soltanto i cani perché era giusto così.
Non prendo mezzi pubblici, non sono entrata in bar e ristoranti, la palestra é chiusa, quando mi alleno mi tengo a distanza dalle mie compagne di allenamento (che, per la cronaca, sono risultate negative al tampone).
Tutte queste accortezze non sono bastate.
Tra qualche giorno dovrò fare il molecolare di controllo e, se sarà negativo, potrò tornare alla mia vita che, a quel punto, sarà fatta solo di allenamenti a debita distanza e smart working visto che al lavoro per il momento non tornerò (e chissà quando potrò tornarci).


Sono allenata, ho un fisico forte fatto quasi totalmente da massa magra, la mia unica patologia sono le allergie alimentari, non ho ad oggi altri problemi, eppure questo non mi ha risparmiata.
La mia fortuna é stata quella di non avere avuto complicazioni e di non essere finita in ospedale intubata.
Trovo una grande fortuna anche quella di avere avuto vicino -tramite cellulare- tante persone che mi vogliono bene e che mi hanno regalato sorrisi e amore anche a distanza e una madre che ha cercato di starmi il più vicino possibile anche a distanza e che, fidatevi, ha passato dei momenti abbastanza brutti sapendo che stavo male.

Se mi avessero detto che mi sarei contagiata non ci avrei mai creduto, ma nessuno é immune. Nessuno. E dico sul serio, eh

26 commenti:

  1. probabilmente lo hai preso al parco

    dove ti ho visto, devo dire, un pò troppo disinvolta

    dai, tieni duro che superi pure questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh ovviamente mi alleno senza mascherina, ma andavamo alle 7 proprio per evitare persone e abbiamo sempre dsinfettato tutto 🤦‍♀️

      Elimina
  2. Il problema è che sembra che non sappiano bene neanche tutti questi esperti come davvero non rimanere infettati. Le misure precauzionali indicate sono importantissime ma possono non essere sufficienti. È davvero un incubo questa pandemia. Sono contento però di sapere che di fatto ne sei uscita nonostante tu abbia dovuto passare giorni per niente facili che ci hai raccontato in modo assolutamente lucido e chiaro affinché se qualcuno ancora ha il dubbio, sappia che il covid19 esiste e se preso in modo sintomatico, non è certo una banale influenza anzi...

    PS:Arrivo dal blog di Miki Moz e mi sono ritrovato qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto abbastanza bene e il peggio è passato, però davvero ancora non mi capacito di come sia stato possibile. Ho scritto il post apposta: perchè davvero le precauzioni non sono sempre sufficienti ed è pazzesco che esistano i negazionisti 🤦‍♀️

      Elimina
  3. Era ora che oltre alle allergie provassi qualco'altro di pericoloso XD A parte gli scherzi, spero che non fossi sola in casa coi cani che secondo me la cosa peggiore è affrontare questa cosa da soli. Io mi aspetto di beccarmelo prima o poi, grazie a mio figlio che non sa stare in casa e continua a vedere gli amici (finora tutti negativi).
    Vabbe', hai fatto del tuo meglio e lo sai... buona ripresa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatamente non ero sola, anche se nessuno poteva uscire (ovviamente). Ci siamo arrangiati grazie ai vicini e alla spesa online, ma non vediamo l'ora di fare il tampone molecolare di controllo e tornare autosufficienti 😅

      Ps. Ormai le allergie sono routine, questa almeno è una cosa nuova 😅😂

      Elimina
  4. Nessuno è immune, va solo a fortuna. L'importante è non aver avuto complicazioni. Forza e coraggio che il male è di passaggio, diceva mia nonna...ma questo non passa più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatamente nessuna complicazione, grazie alla fortuna e grazie al medico e alla Asl :)

      Elimina
  5. Hai perfettamente ragione! Non è possibile il rischio zero per nessuno. Men che meno per chi continua a lavorare in presenza o come me a scuola con 24 alunni e a prendere il bus per qualche fermata. Inoltre anche mio figlio a scuola e mio marito in ufficio. Non mi sento per niente sicura e ogni giorno disinfetto il mondo appena entrata in casa. Esiste solo lavoro e casa. Non vediamo più nessuno da tempo, neanche i suoceri vicini, ma sappiamo di essere negativi dagli ultimi controlli fatti. Che dire? Continuo a sperare e pregare che vada bene, soprattutto per mio marito che ha una malattia reumatica autoimmune e prende gli immunosoppressori. Intanto mascherine, distanze e disinfettante a gogo! Ti mando un abbraccio forte e spero che presto questo incubo diventi un solo brutto ricordo per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi siamo sempre andati al lavoro (per fortuna niente mezzi) e quello comunque è un rischio, nonostante le precauzioni.
      Vi auguro davvero di non averci nulla a che fare perchè è davvero una roba brutta brutta!

      Elimina
  6. Ma tu guarda!! :o
    Cavolo, mi dispiace, una brutta disavventura ma mi pare di capire che vai per il meglio, no?
    Ho due amici (medici) che hanno contratto il covid, stessi problemi tuoi...
    Sì, esiste e non è un'influenza normale.
    Ma perché lo negano?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si Miki, sono assolutamente in ripresa nei tempi che mi avevano preventivato.

      Cmq io vorrei davvero sapere perchè negano e perchè parlano di dittatura e cose simili, non me lo spiego 😑

      Elimina
  7. Figuriamoci se potevi risparmiarti il virus, considerando che capitano tutte a te!!!!
    Scherzi a parte, riguardati.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero quasi offesa che ancora non mi aveva colpito in effetti 😂😂😉😂

      Elimina
  8. Negano perché è molto figo potersi sentire importanti e migliori degli altri: vuoi mettere la meraviglia di conoscere un complotto segreto internazionale e salvare il mondo? Piccole creature che han bisogno di essere importanti per 5 minuti.
    Sono contenta che stia meglio, è una gran brutta bestia questa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti me la immagino la signora Mariuccia di Bagnacavallo che sventa i complotti dei poteri forti 😅😂

      Elimina
  9. Caspita ma come si ci contagia? E' un dilemma atroce. Come si fa..piu scrupolosi si è e peggio è?
    Mah...
    Lieto di sapere che stai bene.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei saperlo anche io 😓
      Conosco alcune persone positive che però non vedo/sento da mesi nella migliore delle ipotesi, ma non ho intorno a me positivi e questo è di gran lunga peggio di ogni cosa.

      Elimina
  10. Per fortuna non ci sono state complicazioni, mamma mia che angoscia però, pensa che mio fratello domani deve andare a fare il tampone perché nell'ufficio c'è una, non ha sintomi, la saturazione è nella norma, dovrebbe essere negativo ma chissà, se non lo fosse sarebbe un problema, essendo a rischio sono in apprensione..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivete insieme?
      Su su, speriamo sia negativo, io non perdo il moo ottimismo 💛

      Elimina
    2. Sì, con mamma e papà...non lo perdo anch'io, incrocio le dita però...

      Elimina
    3. Incrocio anche io per te 🤞

      Fammi sapere!

      Elimina
    4. Eccomi, negativo, sospiro di sollievo...ora tocca a te :)

      Elimina
    5. Evviva ❤

      Io cerco di scrivere un post di aggiornamento domani 💛

      Elimina
  11. Purtroppo se ne leggono sempre più spesso di storie simili alla tua, e francamente la cosa più assurda in assoluto è che ci siano persone (nel 2020) che credano che sia tutta una farsa.

    Cerca di riposarti per riprenderti del tutto.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Spetti, è proprio quello il problema: che esiste chi continua a negare nonostante tutto.
      Tu come stai? Ti mando un grosso abbraccio!

      Elimina