mercoledì 17 febbraio 2021

Una nuova casa: passare da una casa molto piccola ad una molto grande

Ho sempre abitato in case minuscole, piccole, molto piccole.
Cioè, non sempre: sono cresciuta e ho vissuto fino al mio trasferimento in una villa: tre piani, il giardino, un tetto su cui arrampicarsi (non rischiavamo la vita, ho un sacco di amiche che possono confermare), un bagno -rosso, bellissimo, che ho amato tanto- tutto per me e un sacco di spazio, ma quella era casa dei miei genitori.
Da quando mi sono trasferita ho vissuto prima in appartamenti condivisi fin tanto che studiavo, poi in bilocali con Fidanzato poi divenuto Marito. La grandezza massima in cui abbiamo vissuto è di ben 58 mq, ovvero camera da letto, salotto con cucina più o meno a vista, un ripostiglio, un bagno e terrazzo.
Che ad un certo punto sono diventati pochi (i mq intendo).
No, non a causa della pandemia, del lockdowon, dello smart working.
Sono diventati pochi in generale, non ci entravamo più, avevamo bisogno di spazio perché non abbiamo più vent'anni che ci stringiamo in dieci in un divano e quattro sedie, quindi è iniziata la spasmodica ricerca di una casa più grande, un piccolo -manco tanto piccolo se vogliamo- investimento che ci ha quasi del tutto impoveriti perché ecco una casa a Roma è costosa se si tratta di, appunto, 58 mq, figuriamoci se si tratta di qualche mq in più.
Mesi di ricerca, di appuntamenti incastrati, di delusioni.
Dove per delusioni intendo che ho sprecato una mattinata per vedere una casa che gli eredi di una povera signora finita in una rsa all'improvviso si sono sbrigati ad affidare ad un'agenzia e ce l'hanno mostrata con i vestiti della signora ancora sul letto, la carta da parati anni '80 marrone scuro penzolante e un odore di cane bagnato che i miei cani manco se li lascio sotto l'acqua per due anni (cosa che, in ogni caso, non ho intenzione di fare).
Ho fatto richiesta per case con almeno due camere da letto e la cucina rigorosamente separata ed abitabile e mi hanno mostrato case con una camera da letto di tre mq, con un fornelletto da campeggio in garage al posto della cucina (ok sto esagerando, ma è chiaro cosa voglio dire, giusto?).
Abbiamo fatto una proposta per una casa che ci piaceva e dopo un mese che ci stavamo dietro abbiamo dovuto rinunciare.
Poi un giorno è arrivata una telefonata in cui mi proponevano di vedere un appartamento e ho pensato che era lui ancora prima di vederlo. Un appartamento che non avevo trovato io, ma che mi proponeva un'agenzia che non è la classica agenzia in franchising, ma di quelle vecchio stile in cui ti segue il proprietario, che non è esattamente un ragazzino (e a cui nel frattempo mi sono affezionata). E, in effetti, era lei. Ci abbiamo messo più o meno due ore a decidere che era lei.
L'abbiamo rivista, riguardata, riosservata, misurata e continuava ad essere lei.
Ce la siamo immaginata tra un anno, tra cinque, tra dieci, tra venti.
Ho visto i miei figli diventare grandi lì.
Ho pensato che Fuffi sarebbe impazzito di gioia. Anche Mila eh, ma lei ha meno pretese.
L'abbiamo arredata con l'immaginazione.
E infine, è diventata nostra. 
E poi i lavori, gli scatoloni, il trasloco, scegli i mobili, ordina i mobili, io vi dico solo che il divano che ho scelto arriva dopo il mio compleanno che non è esattamente domani (ma se volete farmi dei regali anticipati per la mia nuova casa sappiate che non ho ancora scelto lampadari e mobili del bagno e neanche un sacco di altre cose a dire il vero, quindi qualsiasi cosa è ben accetta).


E devo dirlo: io volevo la cucina separata e abitabile, due camere da letto ed ero intransigente sulla zona, però mai e poi avrei pensato che sarebbero tornati i tempi del bagno rosso e che avrei avuto un bagno tutto per me. Un bagno che non è rosso, ma va bene uguale, no?

Ecco, questo è il motivo per cui non ho avuto tempo di scrivere nulla, nonché il motivo per cui forse non avrò il tempo di scrivere nulla neanche nei prossimi due mesi a volere essere ottimisti. Corriamo avanti e indietro, non penso di avere mai corso così tanto e, nel frattempo, viviamo accampati, nel vero senso della parola. E le mie amiche sopportano i miei deliri, compreso quello in cui volevo assolutamente comprare delle sedie rosa fluo per il salotto.

Ps. Il molto piccola e il molto grande del titolo suonavano bene, so perfettamente che esistono case molto più piccole e molto più grandi.
Next
This is the most recent post.
Post più vecchio

34 commenti:

  1. 58 mq? Piccola proprio, e pensare che la nostra di 85 mq che per te può essere grande, per noi è un po' piccola..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa che qui, per chi ha la mia età, è rarissimo avere case più grandi a meno che non te la regalino 😅 (preciso che a noi non ha regalato niente nessuno, per questo elemosino regali 😂).

      Elimina
  2. Però!
    Auguri per questo investimento.
    Detesto i traslochi e mio figlio mi chiede spesso di trasferirci in una casa col giardino, ma gli ho spiegato che quando sarà adulto potrà comprarsi tutti i giardini che vuole dato che, probabilmente, morirò nel mio bellissimo appartamento al secondo piano, in pieno centro cittadino. :))
    Non avrei mai potuto vivere in un bilocale.
    Qui abbiamo tre camere da letto e due bagni, ma con un figlio ci sembra minuscola. E meno male che non ne vogliamo altri. ;)

    Insomma, ancora auguri a voi.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia di a tuo figlio che io che sono cresciuta in villa con giardino piuttosto che comprarmi casa col giardino vado sotto un ponte 😅 qualcosa vorrà pur dire 😁

      Elimina
  3. Tanti auguri per la nuova casa! Immagino che sarai balzata a circa 90 mq, tanta roba :D
    Anni fa mi ero messa in cerca d'acquisto, finendo col rinunciare perché non potevo permettermi una casa come volevo (almeno 100 mq, doppi servizi, balconi, cantina, magari posto auto, ben collegata). Ma ricordo certe visite assurde che feci, soprattutto in una casa che aveva due bagni affiancati ma le cassette dello scarico UNA SOPRA L'ALTRA nel bagno più piccolo (che forse era in un sottoscala, ho rimosso). Ora che sto in affitto a 2,5 km dal lavoro, chi me lo fa fare? Comunque anch'io credo nei colpi di fulmine, e che sei forse l'unica al mondo ad aver trovato un agente serio. E il bagno rosso è bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 110 + un balcone e due terrazzi 😁 pensavo di averlo scritto e invece no 🤦‍♀️

      Cmq ci sono case davvero allucinanti in giro, io mi chiedo con che faccia le facciano visitare. Giuro che non ci arrivo.

      Elimina
  4. Ma che bella notizia!!! Un bagno tutto per te??!?!?! Invidia qualsiasi colore sia! È il mio sogno 😍😍😍con due bambini che diventeranno adolescenti maschi e un marito mi puoi capire! Spero di vedere qualche foto della tua nuova reggia
    Manu sloggata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena sarà finita sicuramente qualche foto metterò, qui o su Instagram (che ormai utilizzo tipo diario 😅).

      Elimina
  5. Caspita, alla grande.
    Beh, se hai sentito che la casa era lei prima di vederla... beh, queste vibrazioni positive significano qualcosa.
    So già che sarà bellissima!!
    Aspettiamo qualche foto, quando la fase di transizione sarà terminata^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me significano qualcosa ❤

      Non appena finiamo di sistemare e arriva tutto (il divano tra fine Aprile e i primi di Maggio 😭😭😭) farò un mega servizio fotografico.

      Elimina
  6. ma il plurale vuol dire che mi sono perso qualcosa ?

    RispondiElimina
  7. Congratulazioni!!! per noi si sta avvicinando l'atto e io ho sempre più ansia, dubbi e paranoie. Ecco io al giardino non potrei mai rinunciare, in affitto siamo stati senza per 5-6 anni ma comprando non ne avremo mai fatto a meno. In bocca al lupo per tutto e un pat pat di comprensione per i tuoi scleri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il giardino piace eh, ma quello che non mi piace è che è "pericoloso": nella villa di cui parlavo sono entrati due volte i ladri e una volta hanno rubato la macchina e una il motorino di papà dal giardino (nonostante cancelli, allarmi, metronotte, casseforti).
      Io sono spesso in casa da sola e mi sento più tranquilla in condominio (ma se non fossi cresciuta in villa non sarei così credo).

      Elimina
    2. Pure io ho il giardino, vi si accede solo dalla casa ma è abbastanza facile arrivarci scavalcando da quelli confinanti, e infatti una visita dei ladri l'ho ricevuta. La mia decisione "prossima casa, giardino col cavolo" tuttavia è dettata più dalla mia incapacità di curarlo che dalla paura, e dalla voglia di luminosità.

      Elimina
    3. Curarlo non so, il mio massimo all'epoca era fare compagnia a mio padre mentre inaffiava 😅

      Elimina
  8. I miei complimenti. Trovarsi meglio e' un bene
    Il mio abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
  9. Che bella notizia! Congratulazioni! Noi siamo in tre in 85 mq ma l'idea di avere una casa più grande non mi piace per via delle pulizie che diventerebbero infinite mentre ora me la cavo...

    RispondiElimina
  10. Che bella notizia! Casa mia è minuscola, ma l'unica cosa per cui la cambierei è con una soluzione con terrazzo. L'ho sempre desiderato ma dopo il lockdown sento il bisogno di uno spazio all'aperto.
    Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terrazzo imprescindibile per me e non per i cani come molti pensano, ma per me 😅

      Elimina
  11. Che sogno un bagno tutto per sè!!!!!
    Dove nessuno toccaccia e sposta niente!
    Considera che la mia casa ne ha tre + lavanderia, ma noi siamo in 6 quindi.....aspetto che i figli si levino dalle balle!
    Quoto le sedie rosa fluo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti anni hanno i figli? Giusto per fare due conti di quanto manca 😅

      Elimina
    2. La vedo lunga....il grande a giugno ne fa 18, poi 15 e mezzo, uno ne ha appena fatti 13, il piccolo ne ha tre e mezzo.
      Faccio prima a cambiare casa anche io!

      Elimina
  12. Congratulazioni! comprare casa e' davvero un grande traguardo! pero' su questo blog qualche tempo fa hai condiviso parte della tua vita privata, una grande crisi matrimoniale, un'altra persona che arriva... poi piu' niente. hai glissato le domande, insomma non hai mai piu' ripreso l'argomento. Ora qui parli di nuovo della tua vita privata... perche non fai un link tra quella crisi e questo momento felice? cosa e' successo? cosa e' cambiato? con chi andrai a vivere? non e' solo curiosita' e' che proprio manca un pezzo della storia...
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è comprare casa il grande traguardo, ma comprare casa di 110 mq 😅 ho comprato la mia prima casa parecchi anni fa, ma di questa metratura non pensavo che l'avrei mai avuta :)

      In realtà nella sezione privata del blog ci sono una marea di post sull mia vita (così come nel blog in generale, questo è un blog personale), idem su tutti i social (ci sono i link sul blog) 😅 non vado a vivere con nessuno di nuovo, cambiamo solo casa, ma la famiglia resta quella. Pensavo fosse ovvio.

      Elimina
  13. Complimenti, un traguardo importante... Ma in che zona l'hai presa (non so se l'hai scritto, forse mi è sfuggito)?

    RispondiElimina
  14. Auguri per la nuova casa! Leggo a Monteverde...siamo abbastanza vicine, Ostiense noi, anche noi 110mq circa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo più vicine adesso: abito all'Eur da anni 😁

      Elimina