lunedì 6 marzo 2017

Dieci cose (più una) che succedono se si ha una gamba ingessata

Non ho mai avuto il gesso e questo mi sa che era chiaro a tutti. 
In due giorni di gesso ho scoperto delle cose estramente interessanti, interessantissime oserei dire:
-Più passano le ore, più il gesso diventa brutto: il mio gesso sembrava un' opera d' arta quando me l' hanno modellato addosso. Dopo neppure 48 ore mi sembra quasi che si stia sformando, giuro.
-Se sto in piedi con le stampelle il piede diventa nero: questione di circolazione, me l' avevano detto. D' altronde stringe il malleolo e al mio piedino da fata non arriva il sangue. Ecco perchè devo stare sdraiata a guardare il soffitto.
-La notte non si dorme: di giorno il ginocchio fa male, ma è sopportabile. Di notte non ci sono antidolorifici che tengano. Dicono sia normale, io che ho sempre sonno mi arrabbio.
-Il gesso è duro e pesante: grazie al c***o direte voi, è gesso. A me avevano detto che sarebbe diventato leggero, ma è evidente che la mia idea di leggero è diversa da quella altrui. Non riesco a spostare la gamba da sola nel letto, devo sollevarla con le mani se proprio voglio farla muovere di un cm. 
-Il gesso produce calore: altro che termosifoni, altro che tute in pile, altro che coperte di lana. Dentro al mio gesso ci saranno 45° percepiti.
-Il gesso produce prurito: prude tutto e non ci si può grattare. Oh lo so, basterebbe un ferro da uncinetto, ma dove lo trovo un ferro da uncinetto? E comunque in certi punto è così stretto che non passerebbe. Mi tengo il prurito.
-Non posso mettermi i calzini da sola, figuriamoci eventuali scarpe e non posso manco andare al bagno da sola: giustamente il gesso sta lì per non fare piegare la gamba, lo capisco, quindi niente calzini, niente scarpe e niente bagno. Cioè al bagno ci vado, ma sto sviluppando doti circensi non indifferenti.


-Sono degna figlia di mio padre e ho imparato in 24 ore a farmi le punture da sola: si chiama disperazione credo. Le punture andranno pur fatte che se no mi viene una trombosi e magari è meglio evitare.
-Il gesso provoca paranoie: stanotte mi sono svegliata in preda ai crampi al polpaccio (l' ho detto che non si dorme) e ho telefonata a chiunque per chiedere se fosse normale. "Non è che è la mia gamba che sta andando in cancrena?". Io, giuro, non so da dove mi vengono queste cose, ma sono fatta male, non è colpa mia.
-Posso indossare solo tute sformate e pigiami di due taglie più grandi: non mi entra nulla. NULLA. È troppo ingombrante sto coso, praticamente tutti i miei meravigliosi vestiti mi guarderanno dall' armadio per un pò facendomi ciao con la manina, tipo le caprette di Heidi.
-Un gesso muove il mondo: non sono abituata a stare ferma, completamente nelle mani degli altri e questo lo sanno tutti. Per far si che io possa stare bene si è mossa la mia famiglia, il Fidanzato, i miei cognati tutti (e credetemi sono tanti), mia suocera, gli amici. Eh si perchè io sono sola a Milano e bisognava come prima cosa evitare che rimanessi ci troppo da  sola perchè -vedi sopra- non sono in grado di fare quasi nulla senza un aiuto. 
E quindi, come sempre, grazie. 
Grazie per non avermi lasciato sola e grazie per essermi sempre vicina quando succede una disgrazia. La prossima volta faccio in modo di rompermi un braccio, così almeno a fare la pipì ci vado da sola.


Nb. Ho provato a far sembrare la foto il più simmetrica possibile, ma mi sa che si vede che il piede sinistro non poggia per terra. Così come, mi fanno notare, la caviglia sinistra sembra un tonno: sappiate che non sono un tonno, è il gesso che mi rende tonno. E a me, il tonno, manco mi piace.


38 commenti:

  1. Appena ho letto "punture da sola" ho avuto un mancamento! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'eparina me la sono risparmiata perché sono allergica al principio attivo quindi mi davano le pastiglie di Ascriptin. La gamba che non puoi grattare vedrai che si snellisce e tra gesso e zampa, ops, gambetta passerà anche il manico di un cucchiaio di legno.

      Elimina
    2. Siete già in due a dirmi che si snellirà, a me sembra che la.gamba si ingrossi e il gesso si restringa 😂

      Elimina
  2. Ma non ho capito, tu con una gamba ingessata resti a Milano a lavorare?! Ma che lavoro fai??
    Comunque se non lo dicevi io dalla foto non mi ero accorta di nulla, che spirito di osservazione eh!!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah e aggiungo, le punture da sola con cavolo, dopo il secondo parto ho fatto 15 giorni di punture sulla pancia, e grazie a mamma altrimenti io ciaone proprio :(

      Elimina
    2. Lavoro nel settore televisivo: avevo proposto di lavorare questa settimana perché non ti dico le pressioni di questo ultimo periodo. In ogni caso, ieri é arrivato il Fidanzato a salvarmi :)
      Le punture da sola per forza di cose, per oltre 24 ore sono stata completamente sola e dovevo farle ad orario preciso :(

      Elimina
    3. Aggiungo: guardando bene si vede che la caviglia sinistra (quella alla vostra dx) è più grossa dell'altra causa gesso, ma sono vanesia e ho evitato di mettere una foto in cui si vedesse il brutto gessaccio troppo bene :D

      Elimina
  3. Fortuna che il tuo spirito è sempre forte.

    RispondiElimina
  4. Ti capisco, avere il gesso è una tortura, procurati un bastoncino (adesso non ci passa ma vedrai che tempo una settimana ti si restringe la gamba) ma mi raccomando che non sia troppo appuntito perché rischi seriamente di farti male e non è il caso.
    Alle punture ci farai l'abitudine, sei già bravissima a fartele da sola!
    Resisti e vedrai che passerà in fretta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo aver letto questo commento, ho passato almeno due ore a dire a Fidanzato:"Ma in che senso mi si restringe la gamba? Morirò?".
      Io ho il melodramma nel sangue, non mi puoi dire così :D
      Comunque speriamo passi in fretta che io mi sono già rotta le scatole!

      Elimina
  5. per ovviare al problema del prurito... io direi di mandare qualcuno da Tiger a comprare i ferri da lana o l'uncinetto!! ;) Non mi sono mai rotta braccia o gambe, per cui non so com'è mettere il gesso! L'unica cosa che ho rotto è stata un dente... e ovviamente lì non si ingessa! (ma ogni tot anni devo andare a sostituire il pezzettino... poi faccio le cose per bene... e mi rompo l'incisivo!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi quasi meglio rompere il ginocchio che un dente che almeno quello non si vede :D
      Anche Fidanzato propone ferri da uncinetto, a breve vedremo di procurarceli!

      Elimina
  6. Io non riuscirei manco sotto tortura a farmi una puntura da solo...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta mettersi a pensare qualcosa tipo: "Se non lo faccio muoio sicuramente causa trombosi". Funziona, giuro.

      Elimina
  7. io ho un pigiama uguale al tuo!! ma in colore negativo!
    ho vinto qualche cosa?

    (si fa per sdrammatizzare, neh! coraggio!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preso anche tu da Primark?
      Io comunque adoro questo pigiama, di sicuro vinci il premio "buon gusto nello scegliere i pigiami" 😁

      Elimina
    2. non so dove sia stato comprato. Regalo del marito, in verità (eh, c'ho il marito bravo a scegliere i vestiti, e pure i pigiami, evidentemente ;) )

      Elimina
    3. Se vuole regalare qualcosa anche a me, non mi offendo :D

      Elimina
  8. Io ho portato il gesso a braccio sx e torace, era abbastanza comico anche nel mio caso. Ed essendo alle medie i compagni me lo imbrattarono di scritte e disegni :)

    Immagino che agli arti inferiori sia davvero peggio, stai andando a lavoro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, niente lavoro. Avevo pensato di farlo, ma non posso sia perchè sono davvero un rottame, sia perchè l' ospedale ha emesso un certificato con una prognosi bella lunga :)

      Elimina
  9. Mi sa che siamo stati tutti colpiti dalla puntura in autonomia, io non credo che se dovessi, avrei problemi :D Al massimo avrei paura nel non sapere bene dove farla. In ogni caso faccio scongiuri perché non ho mai avuti un gesso e non voglio! Ho visto mio padre quanto non lo sopportava.
    Baci e buona guarigione!
    Ma il tonno perché non ti piace? Io lo adoro, specie quello fresco :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello fresco piace anche a me, pensavo più che altro alla pasta con il tonno della scatoletta (non so perchè mi sia venuto in mente) e quella non mi piace :D
      Comunque, è tutta la vita che vedo mio padre farsi le punture da solo, lui si fida più di se stesso e fa anche bene. Anche mia suocera si fa le punture da sola. Sarà per questo che non mi impressiona granchè.

      Elimina
  10. No cioè punture da sola!??!!?
    Anche io sapevo dei ferri da maglia per grattarsi...
    Buona guarigione...Quanto lo devi tenere??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento 25 giorni, non so bene cosa succederà poi :)
      Comunque si punture da sola, ma sul braccio eh :)

      Elimina
  11. oddio povera!! uno neppure se le immagina tutte queste cose pensando ad una gamba rotta... spero che questo periodo passi in fretta!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti io non me le immaginavo proprio...
      Speriamo passi in fretta eccome :)

      Elimina
  12. Azzardo un consiglio: gonne? Magari lunghe per coprirti l'altra gamba? Almeno sono più facili quando vai in bagno...
    Oppure pantaloncini corti e autoreggente nella gamba buona.
    Sì, dopo questo commento non diventerò mai una fashion blogger, ma chissene! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle gonne ci avevo pensato anche io, ma il tempo ancora non lo permette :(
      Le autoreggenti invece le escluso perché ho due salsicce al posto delle gambe

      Elimina
  13. Le prime notti dormire è un dramma con il ginocchio rotto... O con qualsiasi problema delle ginocchia adesso che ci penso. La gamba si sgonfierà nel giro di dieci giorni e ti potrai grattare con la qualsiasi. Spero che tu sia più furba di me e che non dovrai presentarti al pronto soccorso alle dieci di sera perché ti si è incastrato un tappo di Bic sotto al gesso e ti sta perforando una coscia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so lo so, non dovrei, ma sto ridendo da dieci minuti al pensiero del tappo della Bic incastrato 😂😂😂

      Elimina
    2. Guarda, a posteriori, credo che il ricordo della faccia che ha fatto la guardia medica sia in grado di farmi soffocare dalle risate anche a me 😂

      Elimina
    3. Se ti può far ridere, mi è tornato in mente di quando a 6 anni mi sono infilata la gommina della penna cancellabile nel naso e siamo finiti in pronto soccorso :)

      Elimina
  14. Risposte
    1. Sono a Roma, coccolata da Fidanzato e mamma :)
      Diciamo che gli ultimi due giorni non sono stati proprio meravigliosi, ma migliorerà :)

      Elimina
  15. Gesso o non gesso per ste cazzo di ginocchia non ci dormo pure io certe notti, proprio vero che non c'è antidolorifico che tenga, e il peggio viene quando sei stanca morta ma non riesci a chiudere occhio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sti giorni mi succede tutte le notte... sono morta di sonno, ma non riesco a dormire tra i dolori e il gesso :(

      Elimina