giovedì 23 marzo 2017

Storia di un amore ipocrita

Il mio poderoso lato B trascorre le sue giornate sul divano: da quando si alza la mattina a quando va a dormire la sera, lui sta lì, sul divano. Ringrazio l'arguta mossa di aver scelto un divano comodo e accogliente che potesse contenerlo in tutta la sua abbondanza.
Il lato B, quando non è sul divano, si riposa sul lettone, faticando non poco a spostarsi anche solo di un centimetro.
E se il lato B magari è anche contento di riposarsi, considerato che di solito le mie giornate sono pienissime di cose da fare, io mi annoio.
Fidanzato è tornato a lavoro dopo un periodo di ferie trascorso a farmi da badante, a volte ho la compagnia di amici, parenti, sconosciuti a cui probabilmente faccio pena con i miei leggins dai colori improponibili che fasciano il culone e con i quali io cerco di nascondere gesso senza successo, altre volte sono sola. Col cane.
Il mio cane è un ipocrita.
La verità è che io l'ho voluto, io l'ho svezzato, io ho pulito la sua pipì quando era un cucciolo di mezzo kg, io gli compro pettorine e guinzagli fashion, io gli procuro palline e pupazzetti, io compro ossi da sgranocchiare e croccantini prelibati, io cucino per lui, io gli lucido il pelo e gli pulisco le zampe. Magari non sempre, ma comunque a volte lo faccio.
E lui invece di amarmi in modo incondizionato riconoscendo in me la sua mamma umana stupenda, ha sempre preferito Fidanzato. In modo quasi patetico aggiungerei, visto che lo segue ovunque, lo aspetta davanti la porta del bagno, lo abbraccia, lo cerca quando non c'è, disperandosi se non lo trova.
Io vengo quasi sempre ignorata, la mia funziona è praticamente quella di dispenser di cibo.
Tutto questo finché non mi sono rotta il ginocchio e ho depositato -non per scelta- il lato B sul divano. A quel punto, il cane ha deciso di amarmi follemente e di volersi non staccarsi più da me.
Il problema è che lui non ha mezze misure, anzi non sa neanche cosa siano le mezze misure.
Mi sveglia la mattina a zampate in faccia, come se già non facessi abbastanza fatica di mio a dormire la notte e mi fissa. No davvero, inizia a fissarmi finché non ci viene portata la colazione che certe volte ho paura che sia un modo per ipnotizzarmi e farmi sganciare soldi extra per i croccantini da consumare con gli amici cani alla faccia mia. 
Durante la lunghissima operazione di lavaggio -si, ci metto un sacco di tempo a lavarmi, proprio io che la mattina mi faccio la doccia, mi vesto e mi trucco in sette minuti d'orologio- lui mi aspetta davanti la porta del bagno pigolando manco fosse un passerotto.
Poi io mi trasferisco sul divano e lui mi si appiccica: normalmente si stende lungo la gamba ingessata, a volte poggia il muso sul ginocchio evitando la parte dolorante (ancora mi chiedo come diamine faccia a sapere in quale punto può appoggiarsi), altre volte si stende per tutta la mia lunghezza e dorme. Se io provo a spostarmi lui si sposta di conseguenza.
Se mi addormento mi lecca la faccia, se non mi addormento mi lecca il piede.
Oh lo so, a qualcuno farà schifo questa promiscuità con un quadrupede con la fiatella, ma io sono perdutamente innamorata di lui da quasi cinque anni e tutte queste attenzioni mi mandano in brodo di giuggiole. Nonostante la fiatella.
La sera, quando mi trasferisco dal divano al letto, lui mi segue, prendendo a codate le stampelle e quando io finalmente sono sotto le coperte, lui scava un po' e prende posizione sul mio piede, quello della gamba scema, come la chiama affettuosamente Fidanzato.
Il nano, lo stesso nano che ci ha messo tre mesi per imparare che "seduto!" significa che si deve sedere, ha imparato in una settimana a trasportare le stampelle, il telecomando della tv e il cellulare se sono troppo lontani da me. Che poi il fatto che fossero lontani era magari voluto non importa.
E quindi stiamo qui: appiccicati, senza mai staccarci, sul divano.
Chi glielo spiega che prima o poi tornerò a lavoro? Sarà lì che verrà fuori che il nostro era solo un amore ipocrita dettato dalla mia temporanea immobilità?


Nb. Per la prima volta su questo blog, un primo piano con cane del gesso quando ancora la fascia che lo racchiude era bianca. Adesso è diventato giallo.


28 commenti:

  1. Da quando sono nata ho sempre avuto cani. Mio padre, da vero amante degli animali, li prendeva da dove capitava (strada, amici che non potevano più tenerli ecc) e li portava nella nostra casa in campagna. Mi sono sempre affezionata ad ognuno di loro e chi ha avuto questa fortuna di averne almeno uno, sa cosa significa. Tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita ad avere un amico così speciale, anche ipocrita..gli perdoniamo tutto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi solo trovatelli: il nano l' abbiamo recuperato in un campo a soli quindici giorni di vita, mentre Milly -che non c' è più- veniva dal canile.
      Il nano comunque è opportunista, ma lo amo immensamente!

      Elimina
  2. I cani sono meravigliosi. Sentono tutto, gioie e dolori. Io ricordi i cani del mio fidanzato (che ora vivono con i genitori di lui) darmi "baci" e incollarsi a me in caso di malattia o tristezza. Sono una forza della natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al di là dell' ironia del post, confermo: è il motivo per cui si stende lungo la gamba scema e poggia il musetto sul ginocchio. E poi mi annoio parecchio, quindi mi fa compagnia :)

      Elimina
  3. io i cani non li sopporto di base

    ma una cagnetta è riuscita a farmi cambiare idea, in parte, qualche anno fa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece li amo follemente, non riuscirei ad immaginare casa mia senza un quadrupede :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Voglio sperare che tu ami più me che il nano a pois!

      Elimina
    2. Assolutamente sí, è per dimostrare quanto, eccoti un video che mi ha fatto pensare a te.
      https://www.facebook.com/casasurace/videos/1510361925660755/

      Elimina
  5. Gli animali sono straordinari... Magari qualcuno potrà non essere d'accordo ma vi assicuro che anche i gatti (sotto la loro maschera di arroganza) sono così...
    Il mio Deli, quando ho il ciclo, dorme sulla mia pancia, mentre normalmente dorme ai miei piedi... e se mia sorella o mia nipote ha il ciclo, di notte se lo ritrovano sul letto, anche se puntualmente lo cacciano e lui mogio mogio torna da me...
    Non so come faccia, ma quando sono giù subito si mette sulle mie gambe ed impasta... e pretende di stare sulla scrivania mentre io studio, sembra che mi ascolta mentre ripeto...
    Tra l'altro il mio micio è bianco e nero come il tuo cane e a dirla tutta, la macchia sulla schiena è simile...

    In bocca al lupo per la gamba...
    Buona giornata, Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia madre dice la stessa cosa dei gatti, ne ha due e li ama follemente.
      Io sono un po' meno entusiasta della sua gatta femmina, ma giusto perchè ogni volta che vado da loro proba ad uccidere me e il mio cane :D

      Elimina
  6. Cara Gilda, queste storie mi piacciono tanto, e vorrei sentirne sempre!!!
    Ciao e buona giornata cara amica con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Maddai!!! Evvedi che ti ama anche il quadrupede! Che bello *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo capire se il suo è o no un amore sincero :D

      Elimina
  8. L'amore che danno i cani è una cosa indescrivibile.
    Chi non ne ha mai avuto uno non lo capisce.
    Ho avuto un bassotto che è stato con me per ben 16 anni. E' morto a luglio e sono stata male. Ma male veramente.
    Qualche mese fa ho adottato un cucciolo dalle strade della Sicilia.
    E' adorabile. Fa più danni della grandine quando ci si mette, però è intelligentissimo! A poco più di 3 mesi sa già cosa vuol dire "Fermo!", prima di buttarsi sulla ciotola di cibo, "Seduto!" e "Zampa!". E' di una dolcezza infinita. E, niente, lo amo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un po' invidiosa perchè il mio "zampa" proprio non lo capisce e ha quasi cinque anni.
      Comunque capisco a pieno il dolore: la mia Milly è morta due anni fa e io ancora oggi non mi sono ripresa del tutto e spesso mi chiedo se abbiamo fatto tutto il possibile...

      Elimina
  9. Ciao
    i cani sono esseri meravigliosi, sinceri. Che tenero è. Sa che tu non stai bene e allora ti sta vicino, un vero amore. I cani sono grandi.

    RispondiElimina
  10. Che tenerezza! Mi manca avere un cane. A volte sono così, un po' contraddittori. Ti amano o ti snobbano e poi ti amano di nuovo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui ha già iniziato a snobbarmi, mi sa che ha capito che a breve tolgo il gesso :D

      Elimina
  11. La copia sputata del mio gatto. Ama Lore alla follia, io sono l'amore di riserva e ti dirò, mi accontento anche. Quello che non sopporto è questo rapporto da amante nell'ombra, mi sta appiccicato solo quando soli, e se per caso SUO marito (che sarebbe il mio ma lui è convinto di no) rientra in casa scappa via come un matto per non fargli vedere che mi faceva le fusa...

    Io volevo un gatto normale, ho un matto che mi vuole fregare il ragazzo!

    Comunque voi due, fiatella o no, siete troppo carini insieme :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Fuffi scappa via da me quando arriva Fidanzato. Che abbia paura che lui si stufi e lo lasci? (Anche il mio cane crede che il mio fidanzato sia in realtà il suo).
      Sono proprio degli ingrati :D

      Elimina
  12. io e RDog viviamo una bellissima storia d'amore...
    come mi guarda lui nessuno mai prima ne dopo...

    certo, quando si tratta della sua zia Jn, o del mio amico Olly si fa fatica, perché loro due sono proprio i suoi preferiti in assoluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche il nano mi guarda come mai nessuno. Altro che Fidanzato :D

      Elimina
  13. M lui, tenero, non vuole farti sentire sola!!! :)

    RispondiElimina