martedì 5 aprile 2016

Morsi di cane

Abbiamo un paio di amici che dicono che dovremmo regalarci un viaggio a Lourdes.
Prima o poi lo faremo, anche se temo che neanche dieci quello possa aiutarci.
Fidanzato e Cane Gnappo sono stati aggrediti e di conseguenza morsi da un cane.
Sotto casa nostra c'è un grande parco, molto bello e curato, dove ogni giorni ci sono decine e decine di persone: passeggiatori di cani, gente che non ha un divano in casa e preferisce correre per motivi che non mi sono del tutto chiari e bambini. Milioni di bambini. C'è un'area adibita a parco giochi, io passo il mio tempo a bramare le altalene, ma niente: ci sono sempre milioni di bambini che non mollano le altalene nemmeno sotto il diluvio incessante, il terremoto, l'invasione delle cavallette.
Comunque, parlavamo del cane che ha aggredito Fidanzato e Cane Gnappo.
Io ero a casa, in pigiama. Suona il citofono. "Scendi subito". Panico.
Sono corsa giù, in pigiama.
Io dormo in pantaloncini corti anche in pieno inverno. Ed è con quelli che sono scesa.
Ho avuto l'accortezza di mettermi le scarpe e non scendere con le pantofole a forma di unicorno però.
Trovo Fidanzato e Cane Gnappo moribondi. 
Succo della storia: Fidanzato e Cane Gnappo erano al parco, Cane Gnappo annusava in giro, Fidanzato lo guardava annusare. Da circa trenta metri parte un cane, ovviamente senza guinzaglio, il padrone era intento a scattare fotografie (non si capisce bene a cosa visto che, a parte gli alberi e le altalene, non c'è un tubo da fotografare). Il cane punta due cani che scappano, il padrone se la ride, punta Cane Gnappo e ringhiando lo prende per il collo. Cane Gnappo ci ha provato a difendersi -a quanto mi riferiscono- ma lui è un cane scemo, ha paura di qualsiasi cosa, figuriamoci di un cane ringhiante e aggressivo. Fidanzato prova a salvare Cane Gnappo, cade per terra, prende un morso. 
Interviene un ragazzo che cerca di salvare Cane Gnappo, riuscendoci. 
Il padrone dell'aggressore stava lì a ridere.
Fidanzato, grande spavento a parte, ci ha rimesso un dito, Cane Gnappo un orecchio. 
Il padrone del cane, ovviamente, non ha nemmeno chiesto scusa. E, a noi, che siamo sempre molto tolleranti, è scattata una molla e abbiamo deciso di fare qualcosa.



Esiste una legge che vieta di tenere liberi i cani, se non in aree apposite.
Oltre alla legge, esiste il buon senso: un cane è pur sempre un cane, agisce per istinto e non si può mai sapere come reagirà in determinate situazioni. In un posto dove ci sono altri cani, altre persone e soprattutto dei bambini, tenere un cane libero è una pazzia.
Se al posto di Cane Gnappo e di Fidanzato, c'era un bambino di tre anni, probabilmente finiva male. E poi si urlava alla tragedia.
Cane Gnappo lo teniamo sempre al guinzaglio (e tenevamo al guinzaglio anche Cane Nero, persino quando aveva il tumore e potevamo portarla fuori solo in braccio) e, come due poveri scemi, più spesso di quanto potremmo, lo carichiamo in macchina, ci facciamo dieci km e lo portiamo all'area cani più vicina (chiamala vicina!) per poterlo fare correre in tutta tranquillità
All'area cani, teniamo gli occhi spalancati, uno dei due è sempre vicino a lui perchè non si sa mai.
Ad oggi, Cane Gnappo ha preso un sacco di morsi, ma non ne hai mai dati. Sto scemo.
Uscire di casa con lui è angosciante perchè, sotto casa, è pieno di cani lasciati liberi in barba alla legge e al buon senso che, spesso e volentieri, ci corrono contro. Qualcuno vuole solo giocare, ma a me da noia comunque perchè faccio tanta fatica a spiegare al povero Gnappo guinzagliato che la sua mamma non lo tiene al guinzaglio perchè è cattiva, ma vuole solo rispettare la legge ed evitare spiacevoli inconvenienti.
Sai mai che con la sfiga che abbiamo se lasciassi il cane libero di fare come gli pare,  mi dribbla una novantenne al parco che cade per terra, si rompe il femore, i parenti ci fanno causa, poi la vecchietta muore e ci arrestano per omicidio, Cane Gnappo rimane da solo, non sa mettersi la pappa nella ciotola in modo autonomo, muore anche lui di stenti e privazioni e ci aumentano la pena per incuria nei confronti del nano di casa. 
Io, che sono notoriamente una persona simpatica, ho imparato a dire ai padroni strafottenti che il mio cane morde. Si lo so, non è credibile, ma di solito funziona.
A volte insistono che il loro cane è buono e che può quindi molestare il povero Cane Gnappo che vorrebbe solo annusare in giro, senza rotture di scatole. Oltre a Cane Gnappo, molestano anche la sua mamma che vorrebbe solo passeggiare in pace.

Vi prego, non ditemi che il vostro cane è buono.
Anche il mio lo è.
Vi prego, non ditemi che il vostro cane ha bisogno di sfogarsi.
Anche il mio ne ha bisogno.
Vi prego, non ditemi che i negozi hanno finito i guinzagli.
Esiste internet e i negozi on line.
Vi prego, non ditemi che potete come vi pare.
Perchè la vostra libertà finisce dove inizia quella altrui.


Io rimpiango i morsi che non ho dato.
(Snoopy)


8 commenti:

  1. Hai perfettamente ragione, i cani vanno tenuti al guinzaglio perché sono imprevedibili come i bambini, non tutti certo, ma alcuni si e poi succede ciò che è capitato a voi. Tolleranti si, ma con chi li merita, non con uno che sta li a sghignazzare invece di intervenire.
    Mi spiace x fidanzato e Cane Gnappo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna, tutto bene.
      Cmq si, i cani sono imprevedibili -non é questione di essere cattivi o buoni- ma non tutti se ne rendono conto.

      Elimina
  2. tu sai di cosa si occupa la mia Associazione di Voontariato. Tutela dell'Ambiente e degli Animali.Tutto ciò significa che le Guardie di FareAmbiente devono controllare che vengono rispettate le leggi.
    A Palermo dove operiamo abbiamo firmato una convenzione con il Comune per controllare le ville e i parchi pubblici, dove ci sono bambini, i giochi dei bambini e i cani.
    Con grande felicità delle mamme, da quando ci sono le Guardie volontarie, i coni rimangono al guinzaglio e non ci sono casi di vandalismo .Anche a Roma ci sono i Volontari di FareAmbiente, ma penso che il Comune abbia altre priorità e i parchi non appartengono alla città

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Roma, al momento, è tutto abbandonato a se stesso.

      Elimina
  3. Roberta Camilleri6 aprile 2016 09:21

    Denunciate, fatevi pagare i danni... Purtroppo a certe persone non basta il senso civico e quello di ciò che è bene e ciò che è male per non commettere atti stupidi e dannosi... Sono capaci di astenersi dal farlo solo per evitare punizioni ed esborsi di denaro... E quindi non rimangono molti strumenti!
    Mia mamma ha un cane che purtroppo è matto veramente, è buono anche lui, ma è matto e mi terrorizzano sempre i cani liberi che si avvicinano scodinzolando e i loro padroni che evidentemente pensano di poter dominare il pensiero animale!
    In bocca al lupo a tutti e auguri di pronta guarigione a Cane Gnappo e Fidanzato! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo denunciato, nella speranza che -al di là dei danno che sono comunque importanti- serva da lezione. Non sarò di certo io a cambiare il mondo, ma magari se tutti denunciassero sta gente che tiene i cani liberi sarebbe già un inizio.
      Comunque è proprio quello, i cani "matti" ci sono, non sono cattivi, ma comunque sono imprevedibili e se sono al guinzaglio, non vedo perchè debbano avere rotte le scatole da cani liberi vaganti.

      Ps. Crepi il lupo, anche di parte di Gnappo e Fidanzato.

      Elimina
  4. Io sono tra quelle che vi consiglia il viaggio! :)
    Scherzi a parte, che c'è poco da scherzare, per fortuna alla fine "è andata bene" ma avete fatto bene a denunciare...sperando serva a qualcosa perché francamente certuni non capiscono la pericolosità delle cose...e se la rideva pure...lo scemo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il viaggio a Lourdes ormai ce lo consigliano in tanti XD

      Elimina