giovedì 22 marzo 2018

Ho l'ascendente in leone, quindi sono incline al melodramma

Ieri sera ho trovato una gomma della macchina completamente squarciata.
L'unica volta in vita mia che ho cambiato una gomma ero insieme al Marito, alle quattro di mattina, a San Giovanni (non so se avete presente, è dove fanno il mega concerto del 1° Maggio)e ci avevamo messo delle ore solo per capire come si aprisse il cric.
Ho mollato la macchina lì e ho deciso che ci avrei pensato stamattina.
Quello che non sapete è che una delle mie amiche più amiche è figlia d'arte nel mondo delle gomme, visto che la sua famiglia ha da secoli un'azienda che si occupa di questo, quindi -siccome sono notoriamente intelligente- l'ho chiamata per chiederle cosa dovevo fare, scoprendo -a distanza di dieci anni dalla prima volta che l'ho vista- che non sa cambiare una gomma. 
La notizia è stata destabilizzante, eh. Lei non credo abbia ancora capito il dolore che mi ha arrecato dicendomi questa cosa.
Tutti nella sua famiglia si occupano di gomme: nonno, padre, zii, trisavoli (sono seria, eh) e lei non sa cambiare una gomma. 

Stamattina mi sono svegliata alle 5.30 per prepararmi e risolvere il problema gomma, scoprendo che in realtà non è l'unico che ha la mia amata macchina, comprata con sudore e sacrificio quasi dieci anni fa e che difendo sempre a spada tratta quando genitori e marito mi fanno presente che questa macchina va cambiata e anche di corsa, solo perché ha un milione di chilometri e forse -sottolineo il forse- non l'ho trattata benissimo.
Ieri sera ci hanno provato di nuovo: "Devi comprare la macchina nuova".
"Ma cosa ha la mia che non va?"
"Ti serve una macchina nuova"
"Ma per una gomma?"
"Non è solo la gomma, lo sai"
Alla fine ho ceduto, dopo aver tirato fuori la storia strappalacrime di quando la mia macchinetta rossa ha sorretto l'intera famiglia quando ci hanno rubato la macchina del marito (qui per saperne di più).
Compreremo una macchina nuova.
Ho sottolineato però che il primo che osa dire qualcosa sul colore che sceglierò verrà insultato perché io ho necessità di avere una macchina di un colore che esprima al meglio il mio io interiore. Tipo giallo limone. O azzurro puffo.

Il punto comunque è che ieri, quando ho trovato la gomma squarciata, ero disperata.
Non per la gomma, eh.
La gomma si cambia o, alle brutte, si paga qualcuno per cambiarla.
A mia madre, al telefono, ho detto: "Ma possibile che quando si sta avvicinando qualcosa di bello devo sempre trovare un milione di ostacoli nel mio percorso?"
Ho l'ascendente in leone, quindi sono incline -molto- al melodramma.

Questo è un periodo di attesa, l'avevo già detto qui, un attesa stancante più psicologicamente che fisicamente perché io, quando aspetto divento impaziente. E anche un po' nervosa se proprio vogliamo dirla tutta.


Le mie trasferte a Milano sono finite, non c'è un altro modo per dirlo.
Cioè a dire il vero, sono quasi finite, non finite.
Ho una data che è quella in cui rientrerò dall'ultima trasferta e non ne farò più. Perché? Semplicemente perché si sono resi conto che avevo la lingua di fuori, ero (e sono) stanca, stanchissima, che stare sempre su un treno è devastante e che stare lontana da casa si può fare, ma non per sempre.
Quando me lo hanno detto, ho chiamato il Marito piangendo. Non mi ha creduta, o meglio non è che non ha creduto a me, non ha creduto alla notizia. "Non può essere vero" ha detto, l'ho educato bene.
Il prezzo da pagare è un periodo lungo ventidue giorni di fila a Milano che solo chi sa quanto io poco sopporti Milano (nessuno me ne voglia), può capire.
Ventidue giorni nell'arco di una vita sono decisamente niente, ma io accuso la lontananza da marito, cane e casa. L'accuso tantissimo.
Ma ecco, questa attesa che è tremenda (no, non per la ruota squarciata), in realtà porterà ad una cosa bella che mi porterà. di fatto, ad essere più felice e meno stanca, mica pizza e fichi, però il melodramma fa parte di me e non posso assolutamente rinunciarci.



20 commenti:

  1. Evviva il melodramma, se questo ti porterà al tuo obiettivo ❤️

    RispondiElimina
  2. I leoni sono melodrammatici? Ma perché non me lo hai detto prima? Così mio marito la smette di dirmi che è genetico e l'ho preso dai miei. È tutta colpa degli astri! ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sono i leoni o se si è melodrammatici avendo l'ascendente in leone, ma mi sa la prima 😂😂😂

      Elimina
  3. Eh no se non apprezzi Milano, Milano non ti vuole 😐😐😐

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma ho dei validi motivi per non apprezzarla 😁

      Elimina
  4. Anche io odio le attese e 22 giorni sono tantissimissimi (inclinazione al melodramma: presente). Per quanto riguarda la macchina sono d'accordo con te, anche un bel rosa shocking non sarebbe male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ieri mattina un mio collega mi ha mandato la foto di una Smart fucsia glitterata beccata per caso per strada...la voglio!

      Elimina
  5. Bhè dai, dieci anni non sono tanti :)

    RispondiElimina
  6. Cara Gilda, io non conosco bene Milano, per questo non da giudizi!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e provo sorridere:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la conosco abbastanza da non sopportarla 😂😂😂

      Elimina
  7. A San Giovanni ci ho abitato fino a quasi un anno fa, sul viale alle spalle della statua di San Francesco! E l'unica volta che ho squartato una gomma contro un ceppo d'albero, con santa pazienza avevo studiato il manuale e iniziato a cambiarla. Se non si fosse fermato un ragazzo a finire l'opera mentre iniziavo a svitare i bulloni, forse ci sarei riuscita. Mai 'na gioia :D
    Pure io ho la macchina da 10 anni, ma ha solo 83.000 km. Non intendo cambiarla per questo, perché mi calza come un guanto e perché al momento non ce n'è una che mi piaccia di più. Ma quando la cambierò, vorrò un colore sgargiante anch'io. Hai già deciso quale comprare? Se fai tanti km ti consiglio una a GPL.
    Last but not least: se dici melodramma, parli del mio ex. Che è un Leone. Detto ciò, auguri per la tua svolta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri :)

      Sai che nel nostro caso si era fermata una volante della polizia che evidentemente ci ha visti in difficoltà? Sono stati preziosissimi per la risoluzione del problema 😂

      La mia macchina ha 200.000 km, giornalmente ormai la uso poco, ma ci ho fatto numerosi viaggi lunghi :(

      Elimina
  8. Non ho l'ascendente in leone ma capisco quella sensazione di frustrazione, rabbia, nervosismo, e tristezza che ti viene tutta di colpo in certi periodi anche per una cosa banalissima. Un abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai centrato il punto Pier, l'hai proprio centrato in pieno 😘

      Elimina
  9. Non ho mica capito se sei contenta o no di non dover più fare le trasferte.

    RispondiElimina
  10. Ah ecco, il "non c'è un altro modo per dirlo" mi sembrava il tono delle cattive notizie! Bene allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, intendevo solo dire che è inutile girare intorno alla notizia, tanto vale darla direttamente 😁

      Elimina