giovedì 16 marzo 2017

Ci sposiamo perché

In principio, era una cosa che sapevano in tre: i miei genitori e mia suocera.
Dopo tre ore, era una cosa di dominio pubblico, roba che persino gli amici del cane ci hanno telefonato per congratularsi.
Che poi, io sono tonta -l'ho sempre detto- e stavo lì a chiedermi: "Ma si congratulano di cosa?".
Stiamo insieme da sei anni e viviamo insieme da sei anni.
Abbiamo affrontato periodi felici e periodi tristi, periodi di ricchezza e periodi di povertà, periodi di salute e periodi di malattia.  Ci siamo appoggiati l'uno sulle spalle dell'altro: se le mie non sono abbastanza larghe per sopportare, ci sono le tue.
Avevo 24 anni che mi sembrano sempre troppo pochi. Lui ne aveva 27.
Abbiamo deciso di vivere come una famiglia, quello che è mio è tuo, quello che è tuo è mio, anche quando quello che c'era non era abbastanza per una persona sola. O forse la verità è che non lo abbiamo deciso, è venuto così.
Così chiacchierona io, così silenzioso lui.
Così razionale lui, così folle io.
Due caratteri essenzialmente di merda, ve lo assicuro, ma in un modo o nell'altro siamo ancora qui.
E si, litighiamo anche noi. Un paio di volte l'anno e non perché non avremmo validi motivi per litigare, ma perché, se alziamo il voce, il cane si incazza, comincia ad abbaiare e salta da una parte all'altra per riportare l'ordine. E' lui che comanda in questa casa, che vi pare?
Sei anni a me sembrano tantissimi, troppe cose sono successe, troppe persone sono passate dalla nostra vita. Abbiamo fatto tanti progetti, alcuni dei quali non sono stati rispettati e non per nostra volontà.
Sapete che avevamo già in mente di farlo due anni fa e poi un piccolo inconveniente ci ha fatto desistere? Credo sia stato lì, mentre affrontavamo quell' inconveniente, che abbiamo capito che poteva essere per sempre. O almeno io spero che sia per sempre. E so che anche Lui lo spera.
E quindi insomma, nel perfetto stile che ci contraddistingue, ci siamo guardati in faccia e abbiamo detto: sposiamoci. Per scherzo.
Poi ci siamo riguardati in faccia ed è venuto così.
Va be', chiamiamo in comune e chiediamo come fare per le pubblicazioni. Ho chiamato io.
"Salve, scusi, io vorrei fare delle pubblicazioni di matrimonio, che devo fare?"
"Matrimonio civile o religioso?"
Tu non mi conosci, lo so, se no non me lo chiederesti.
"Avete già prenotato una location?"
"Una che?"
"Avete per caso scelto una location per i matrimoni farlocchi?"
Ok, non ha detto farlocchi, ma il senso era quello. Le cerimonie finte, avete presente?
"Ehm, no"
"Avete in mente una data?"
"Ehm, no"
Poi si è rassegnata. 
"Quando le volete fare le pubblicazioni?"
"Subito?"
"Vedo quand'è  primo appuntamento disponibile"
E così il primo appuntamento disponibile per le pubblicazioni è diventato il nostro appuntamento per le pubblicazioni di matrimonio.


E ve l'ho detto: in principio, era una cosa che sapevano in tre: i miei genitori e mia suocera. 
E ho anche detto che dopo tre ore, era una cosa di dominio pubblico, roba che persino gli amici del cane ci hanno telefonato per congratularsi.
E in tanti fremono per sapere la data. E sapete che c'è? Che io la data me la tengo per me.
No no, non me la sto tirando.
Ci sposiamo per noi, per questi sei anni. Ci sposiamo perché vogliamo essere marito e moglie, perché forse mancava solo questo. Ci sposiamo a modo nostro.
Lo sposo perché anche quando ho il gesso, non mi posso muovere e sono oggettivamente brutta, mi guarda e mi dice che sono bellissima. E a me viene da ridere, come sempre.
Mi viene da ridere perché non sono mai stata così felice come lo sono adesso, la mia vita non è mai stata così completa. Sono circondata da cose belle, non manca niente. 
Ci sposiamo e non faremo una festa con quattrocento invitati. Nemmeno con cento, se per questo.
Abbiamo scelto qualcosa di diverso. Molto diverso. Anche se noi resteremo uguali.
E l'unico vero dilemma che ho adesso è: mi metto un paio di jeans chiari o un paio scuri? Sono dettagli importanti.

Ps. Non auguri e congratulazioni, ma opere di bene. 

46 commenti:

  1. NO, io gli auguri non te li faccio, e neppure le congratulazioni. Ma per niente proprio. Per me è una scelta coraggiosa, che io non ho il coraggio di fare, ma che se mai fosse lo direi a giochi fatti.
    Amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse si, è coraggiosa, forse è per quello che ci abbiamo messo sei anni :D

      Elimina
  2. L'unica opera di bene che posso fare a distanza è mandarvi un mega abbraccio :D
    Sono curioso della data però, quest'anno andrò (dopo molto tempo) ad un matrimonio, quindi mi sa che è anno :)
    E sì anche in bocca al lupo, ma ho come l'impressione che per voi questo non sarà uno stravolgimento ma un rafforzamento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La data è ancora top secret perchè ci sono un paio di cosette in fase di definizione :D
      Comunque si, ci hai preso: è un rafforzamento, magari non enorme, ma di sicuro non uno stravolgimento!
      E l'abbraccio ce lo prendiamo tutto, soprattutto io!

      Elimina
  3. Ho pianto di commozione...non so come mai, ma l'avevo capito gia`. Solamente non volevo farti la domanda a bruciapelo, perche` mi ricordo che altre volte non l'avevi presa bene. ( post:" Ma quando vi sposate?" ot titolo simile). Ti abbraccio forte, e sono tanto felice per voi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ormai non ce lo chiedeva più nessuno? Mi sa che erano tutti rassegnati a vederci come eterni fidanzati :D
      Comunque grazie per tutto, in fondo mi fa un enorme piacere quando qualcuno si commuove 😍

      Elimina
    2. Anche se non si sapra` quando sara`, mi immagino che ne scriverai a fatti avvenuti....quindi aspetto fiduciosa

      Elimina
    3. E certo che ne scriverò. Eccome se ne scriverò 😁

      Elimina
    4. aspetterò con ansia il post col racconto del matrimonio! che sarà bellissimo come tutti gli altri!

      Elimina
    5. Elena, grazie 😍😍😍😍

      Elimina
  4. Quello è il mio matrimonio ideale, anche se non credo potrò fare come te. Moroso ci tiene alla chiesa ea fare una festa ristretta. Da buona giurista per me il matrimonio è solo un negozio giuridico, come tanti altri. Non ho bisogno della firma per credere che sia per sempre. Ho bisogno della firma per i diritti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidanzato non ha neppure i sacramenti (e in parte neppure io)e non frequentiamo la Chiesa, quindi per noi non era proprio un' opzione.
      Noi in realtà ci siamo resi conto che volevamo farlo, ma che era per sempre (o quanto meno speriamo lo sia) ce ne siamo resi conto molto prima per tanti motivi :)

      Elimina
  5. Cara Gilda, credo che tu non abbia bisogno di auguri, ma solo di congratulazioni, se sono passati già tanti anni vuol dire che la cosa è seria e non ha bisogno di auguri!!!
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. No davvero siete fantastici! Non vedo l'ora che siate marito e moglie, davvero solo per voi e per tutti questi anni insieme.
    E comunque "Due caratteri essenzialmente di merda, ve lo assicuro, ma in un modo o nell'altro siamo ancora qui." mi è piaciuta un sacco, anche noi due caratteri di merda (ma davvero davvero) e oggi sono già 3 anni e mezzo che ci sopportiamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché secondo me quelli con un carattere di merda tra diloro si trovano bene e non se ne rendono manco conto del caratteraccio che hanno 😂😂😂
      Auguri per i tre anni e mezzo e grazie :D

      Elimina
  7. Anche dopo diversi anni di convivenza, sposarsi significa iniziare a scrivere un nuovo libro di vita, auguri che possiate riempirlo solo di giorni felici, poi anche qualche giornata di broncio può starci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammesso che il cane ce lo consenta di tenere il broncio :)
      Grazie mille!!!

      Elimina
  8. Bellissima bellissima notizia !!! Felice felice ! Adoro le storie d'amore . E voi mi piacete tanto !!! Bravissimi ! Ovviamente non vedo l'ora di leggere il resto ! Super kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma 😍😍😍😍
      Il resto arriva presto, giuro.

      Elimina
  9. Oh ma... fuochi d'artificio! Champagne! Pioggia di cuccioli! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pioggia di cuccioli mi piace molto, moltissimo 😍

      Elimina
  10. Stappiamo una bottiglia!! Brindo a voi ❤❤❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stappiamone anche due e una la beviamo insieme io e te 😍

      Elimina
  11. Evviva!!!
    Intanto auguri, per le opere di bene vediamo se ci possiamo organizzare.
    PS jeans scuri, lo scuro fa fine 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici scuri? In effetti ho quasi tutti jeans scuri, quindi sarebbe più semplice :D
      E grazie per gli auguri!

      Elimina
  12. ovviamente il cane porterà gli anelli, a indicare che dà il consenso, vero? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci avevamo pensato, ma abbiamo paura li mangi.. per il momento stiamo ancora cercando di spiegargli che il suo papà non sposerà lui 😁

      Elimina
  13. E' incredibile, ogni volta che ti leggo mi sembra di rivedere me e i miei pensieri! La penso esattamente come te sul tasto matrimonio e infatti anche noi ci stiamo pensando a questo passo dopo 10 anni che stiamo insieme e qualche anno di convivenza. Pochissimi invitati (anche io non arrivo a 100) e il pensiero del classico abito bianco mi disturba..jeans tutta la vita, anche il giorno del matrimonio! :)
    P.s: ho letto anche il post sui figli..beh la penso esattamente come te! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi in realtà non arriviamo a venti, li abbiamo contati prima e i presenti saranno 19 (considerato che Fidanzato è l' ultimo di sei figli...).
      Comunque mi piace non essere l' unica a pensarla in un certo modo!

      Elimina
  14. visto che le congratulazioni anche no... occorre sapere quali jeans O__o

    RispondiElimina
  15. Davvero non ti posso fare né le congratulazioni né gli auguri?? Sono offesa!!!
    SCherzi a parte....sono felicissima per voi...

    PS: jeans bianchi dai... sempre un matrimonio è!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) anche da parte del mio culone che si sente gratificato dalla fiducia che gli date proponendo jeans bianchi :D

      Elimina
  16. Ma come non ti posso fare né le congratulazioni né gli auguri?
    Allora stappo una bottiglia immaginaria alla vostra salute!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la bottiglia la stapperei vera, no?
      Ricambio l' abbraccio 😘

      Elimina
    2. Prima o poi sì! Qui finisco sempre di lavorare quando il negozio degli alcolici è già chiuso! :*

      Elimina
    3. Bisogna cercare di finire di lavorare prima allora :D

      Elimina
  17. Sorrido sotto i baffi leggendo questo post, non sai quanto mi immedesimo :)
    Sono contenta per voi, abbracci sparsi! :)

    ps. se ricevi più commenti uguali da parte mia, chiedo venia, i browser mi remano contro oggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricambio gli abbracci sparsi, anche perchè mi piace chi la pensa come me :D

      Elimina
  18. Ci siamo sposati dopo nove anni di convivenza. Anni in cui ci siamo sorretti a vicenda. Anni in cui Hubby, il giorno del mio ultimo intervento durato quasi dieci ore, al mio risveglio mi ha detto: " dolcetto non voglio più stare così, sposami ti prego". Ed ho detto si. A febbraio ci siamo sposati, in jeans e camicia bianca tutti e quattro. Noi due e i testimoni. Una proforma perché noi eravamo un tutt'uno da sempre. Ci avviamo ormai ad 11anni di vita comune. Abbiamo sconfitto tre volte il mio cancro, abbiamo lottato insieme e anche quando mi sentivo devastata e orribile, lui, dall'alto dei suoi quasi due metri mi faceva sentire grande e forte come un gigante. Questo é il senso del voler stare assieme; rispetto, lealtà, sincerità e condivisione ma anche tante risate. A proposito, noi lo abbiamo detto a cerimonia finita! Auguri cara Gilda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido ogni singola parola sul senso dello stare insieme e ti abbraccio forte forte forte!

      Elimina