lunedì 2 gennaio 2017

2017: 3,2,1,in onda.

Il 2017 è in onda e io non ho una lista di buoni propositi, non so neanche se ne ho mai fatta una.
Non ho fatto nemmeno un bilancio del 2016, l' ultima settimana dell' anno appena finito è stata così frenetica ed emozionante che me ne sono completamente dimenticata.
Il 31 Dicembre, quando mancavano 30 secondi alla mezzanotte, ero l' unica rimasta dentro casa ad aspettare il -10 della tv per dare il via al conto alla rovescia per chi era già fuori in giardino. Correndo su dei tacchi da 12 cm sono arrivata fuori anche io urlando -2. Correvo sui tacchi e nel frattempo facevo il conto alla rovescia. Ci ho messo solo otto secondi, mica pizza e fichi. Otto secondi è il tempo limite dopo il quale si mette il cartello "le trasmissioni riprenderanno il prima possibile".
Negli anni, ho fatto così tanti countdown che ormai mi riesce bene. Solo che stavolta non era "3, 2, 1, in onda", ma "3, 2, 1, auguriiiiii buon anno". Fa lo stesso, no?
Ho salutato il 2017 sentendo freddo perchè sono convinta di avere ancora 15 anni e poter indossare abitini e magliette leggere senza morire assiderata. Ho iniziato quindi questo nuovo anno facendo una considerazione sbagliata -maglia di paillettes e coprispalle di raso- a 0°. Di considerazioni sbagliate ne ho fatte due se ci mettiamo il tacco 12.
Comunque, comincio il nuovo anno senza una lista di buoni propositi, senza particolari aspettative, ma con qualche certezza.
Ci sono 10 kg in meno. Se poi diventeranno 20 si vedrà.
Ci sarà Milano, di nuovo.  Ci sarà Stoccolma che fino a pochi giorni fa era solo Ikea e librerie Billy, ma che adesso sarà molto molto di più.
C' è una nuova macchina che ho scelto secondo i miei gusti trash. So che chi mi conosce bene ha paura per il colore, ma quello è sobrio. Che poi non è di un solo colore, ma questa è un' altra storia.
Ci sarà una cosa che vi stupirà, che da me e Fidanzato non vi aspettate. E no, non sono incinta (lo so, lo so, lo preciso ogni volta, ma sapete com' è). Fidanzato, per la cronaca, si chiama Alessandro visto che in tanti ultimamente me l' avete chiesto.
So che non è un brutto nome, mai detta una cosa simile, ma ce ne stanno troppi, quindi direi che possiamo tranquillamente continuare a chiamarlo Fidanzato.
Ci sono gli amici di sempre che si sono fatti in quattro in questi ultimi giorni per far si che Milano mi accolga come si deve. 
Ci sono persone che hanno fatto il tifo per me, che mi sono state vicino in questo 2016 e con le quali ho potuto condividere la felicità di questo ultimo periodo. So che ci sarete anche nel 2017 (o almeno lo spero, ma considerate che io odio sbagliarmi).
A tavola, la sera del 31, ero seduta di fronte a Fidanzato. Accanto, da una parte e dall' altra, avevo ginnastica artistica come se piovesse e questo mi fa pensare che sarà un anno pieno di gare e di emozioni da vivere con chi fa parte di questo mondo che tanto amo. 
Ci sono un pò di hotel già prenotati in giro per l' Italia.
Ci sono trasferte già programmate e altre da programmare. 
Ci sarò sempre io a dire "nooooo, questa gara la saltiamo" per poi, due giorni prima, caricarvi in macchina con la forza per fare 2000 km in meno di 48 ore. So che mi volete bene anche per questo.
C' è una proposta per tutelare un pò di più chi è affetto da gravi forme di allergie alimentari. Per ora è solo questo, ma è un grande traguardo.
Ci sarà un progetto per cercare di fare capire ai più cosa si prova, come ci si sente, cosa davvero succede quando il cibo è il tuo nemico numero uno.
Ci sarà più tempo da passare con i miei genitori senza i quali oggi non sarei dove sono. E non pensavo nemmeno che ci sarei mai arrivata fino a qui, con tutto quello che ho adesso.
Ci sarà un nuovo tatuaggio, ma solo se mia madre mi darà il permesso. Vorrei tatuarmi una E, con una farfalla vicino ovviamente. Considerate però che sono più realista di quanto si pensi e so che mia madre questo permesso non me lo darà mai, come d'altronde non ha mai dato quello per gli altri due tatuaggi e i piercing.
Ecco, mi è venuto in mente un proposito da mettere nella lista, in fondo bisogna iniziare da qualche parte: crederci un pò di più perchè quando ci ho creduto è andato tutto come volevo.
Credeteci sempre, provateci perchè il "finalmente una gioia" esiste davvero. 
Quello che non può essere vero, qualche volta lo è.
Buon anno, buon anno e ancora buon anno a tutti.


La foto è di Samira El Bouchtaoui.

24 commenti:

  1. Buon Anno anche a te.Ma mi auguro che il tatuaggio sia solo una boutade

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una provocazione, mamma. Era una provocazione.
      Ps. Ti voglio bene!

      Elimina
  2. Cara Gilda, il nuovo anno è iniziato con il mese di gennaio, speriamo che già ora si possa notare che qualcosa cambi!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose cambiano se vogliamo farle cambiare ;)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie mille, tanti auguri anche a voi tre!

      Elimina
  4. Risposte
    1. E' l'iniziale di entrambi i miei genitori :)

      Elimina
  5. Buon anno! Sei sicura che ti bastino 365 giorni per fare tutto questo?

    RispondiElimina
  6. Intanto buon anno e complimenti per la corsa sui tacchi :D
    Vedo che hai già tanti piani per il 2017. Io invece mi sto già incartando ma va bene così XD
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono incartata i primi di Gennaio per anni, ma in fondo mi è sempre andata bene XD
      La corsa sui tacchi è una cosa di cui vado molto fiera (ma che non si ripeterà).
      Buon anno anche a te!

      Elimina
  7. è un caso, non lo so, che sia passata per il tuo blog,per la prima volta con il primo post dell'anno. forse è un bene perchè in post del genere ho trovato un piccolo riassunto di un anno e di una personalità spumeggiante!!!
    complimenti!!!
    ti seguo su fb e tornerò a trovarti presto da queste parti!!!!

    a presto

    mavi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spumeggiante non me l' avevano ancora detto, prendo e porto a casa il complimento ;)
      Grazie 😘

      Elimina
  8. Cara Gilda, sta arrivando il gelo in Italia, prepariamoci!!!
    Ciao e buona Epifania che tutte le feste porta via!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono già pronta per il gelo svedese, quindi...
      Un bacio!

      Elimina
  9. Ma hai già un sacco di progetti bellissimi. Sarà un anno meraviglioso.
    Io invece viaggio a vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove te ne vai di bello?
      Comunque si, quest'anno ho diverse certezze e progetti in vista e sono anche ottimista :)

      Elimina
    2. Da nessuna parte. Viaggio a vista, nel senso che non ho alcun progetto e vivo giorno per giorno a seconda di dove tura il vento , sperando che tiri dal verso giusto e mi sospinga verso belle mete

      Elimina
    3. Avevo letto "viaggio in vista"... ma quanto posso essere tonta?
      Comunque, secondo me sarà un buon anno, ho questo sentore e io di solito trasmetto positività (o negatività, a seconda dei casi), quindi... ;)

      Elimina
  10. Voglio crederci, ho bisogno di crederci
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credici che vedrai, andrà tutto come vuoi che vada ;)
      Un bacio grande grande.

      Elimina