domenica 12 luglio 2015

Lavorare la Domenica


E' sempre la stessa storia: in giro per il web è pieno di polemiche sul fatto che la domenica non si dovrebbe lavorare perchè sai, il settimo giorno Dio si riposò e quindi ci dobbiamo riposare anche noi.


Il che, potrebbe anche avere un senso se il fatto di lavorare la domenica non fosse compensato dal riposare nei giorni feriali, cosa che personalmente preferisco.
E poi, a me la domenica piace lavorare. Dicasi la stessa cosa per il sabato e per i giorni festivi.
Non c'è traffico, le strade sono libere, ci si mette un attimo ad arrivare e si evita di andare in posti che, per antonomasia, sono colmi di persone nel fine settimana. Avete mai provato ad andare al mare a Ostia la domenica? Sveglia alle 7 (che io, manco durante i giorni feriali, a meno che non sono costretta a farlo dal tanto amato turno di mattina), due ore di coda per fare quindici km (che, anche lì, sarà che sono turnista ed esco di casa ad orari poco canonici, ma stare in macchina due ore per andare al mare, anche no grazie), spiagge affollatissime che più affollate non si può, bambini urlanti che ti lanciano la sabbia in bocca (true story, con tanto di conseguente istinto omicida tenuto a freno da non so cosa) e poi, dopo ore di questo grande relax, altre due ore di coda -se va bene- per tornare a casa.
E mettiamo che non si voglia andare al mare, ma fare qualcos'altro (o che non sia estate e quindi il mare non sia esattamente consigliabile): vai al centro commerciale? Una confusione che pure se non hai sofferto di agorafobia, stai pure certo che comincerai a soffrirne. E poi, si sa, al centro commerciale la domenica non ci si va per solidarietà verso quei poveri commessi costretti a lavorare.
E lo stesso dovrebbe valere per tutti gli altri lavoratori. Almeno così dicono i fautori delle proteste.
I protestanti (no, non mi riferisco alla religione) sono quelli che rivendicano il sacrosanto diritto a non lavorare la domenica perchè, si sa, la domenica si passa davanti la tv con la famiglia (d'altronde è risaputo che la tv va da sola, non c'è nessuno in tv che lavora la domenica per permettervi di vederla), si va al cinema (dove non ci sono un bigliettaio, un venditore di pop corn e Coca Cola, un proiezionista e via dicendo), a mangiare il gelato (che si mette sul cono o dentro la brioche da solo), al ristorante (dove le pietanze si cucinano da sole, i piatti si autotrasportano al tavolo e poi si lavano grazie alla legge dell'autolavaggio gravitazionale dei piatti), alle giostre (anche quelle, risaputo, si azionano da sole), al museo e via dicendo. E non dimentichiamo che la prima cosa da fare la domenica è uscire per comprare il giornale (che non è stato stampato la notte stessa, che non è stato portato all'edicola da qualcuno che di lavoro fa l'omino che consegna giornali e l'edicolante è una proiezione della nostra fantasia) e a fare colazione al bar (per i bar vale la stessa regola dei ristoranti).
Però guai se devo essere io a lavorare la domenica perchè io no, io non posso lavorare la domenica perchè devo stare con la famiglia. Gli altri no, sono stronzi.
Da che mondo è mondo, per permettere a tutti di usufruire di determinati servizi nei giorni festivi, ci sarà qualcuno che lavora. E, nel 90% dei casi, per altro, si beccherà anche delle maggiorazioni non indifferenti per farlo. E poi starà a casa il lunedì o il giovedì o comunque un giorno feriale che vi assicuro, non è poi così brutto.

Che poi, di solito, chi lavora la domenica, non è che lavora esattamente tutte le domeniche. Si fa a turno: oggi io, domani tu, dopodomani Tizio e dopodomani  Caio.
E io lo capisco che lavorando la domenica non si può stare con la famiglia, ma sono fortunata è ho una famiglia anche nei giorni feriali, quindi se vedo Fidanzato e Cane Gnappo il mercoledì va benissimo comunque. E sono cresciuta con un padre che lavorava 365 giorni l'anno quasi h24 ed era spesso in viaggio e, paradossalmente, lo vedo meno adesso che viviamo lontani, ma lui è in pensione che non quando lavorava. Mi adora, lo adoro, è stato ed è un padre eccezionale, ma, come tutti -anche i figli di quelli che lavorano da lunedì a venerdì- per qualsiasi cosa chiamo la mamma.
"Mamma, ho sonno, ho fame, ho freddo, ho un problema, mi serve questo, aiutooooo" (si, lo faccio anche adesso che ho 29 anni, i figli sono figli per sempre, no?).
Io adoro stare a casa nei giorni feriali e non la domenica: se devo sbrigare qualche commissione non sono costretta a prendere giorni di ferie o ore di permesso che posso sfruttare per fare qualcosa di più entusiasmante e poi la maggior parte delle persone lavora, quindi i luoghi dove la massa si riversa nel week end sono praticamente vuoti, vedi negozi o, d'estate, la spiaggia. Avete mai provato ad andare a fare shopping alle 10 di mercoledì mattina? Ci sarete praticamente solo voi, non farete lunghe ed estenuanti file ai camerini di prova (che personalmente mi fanno passare la voglia), le commesse non saranno arrabbiate come un lupo che non mangia da sei mesi e non ci sarà confusione che manco fossero passati gli Unni.
Idem per la spiaggia. Io e Fidanzato, da bravi turnisti, andiamo al mare in settimana -quando i nostri riposi coincidono- e, di solito, abbiamo la spiaggia tutta per noi. E non dobbiamo picchiare nessuno per il lettino o l'ombrellone.
E poi, volete mettere la grande soddisfazione, quando si riceve un invito sgradito la domenica a pranzo e poter dire "No, mi spiace lavoro, non posso"? (Ebbene si, anche quando non è vero).

Mi dite cosa c'è di così speciale la domenica che non si possa fare anche negli altri giorni della settimana?
Un tempo, erano le partite di calcio, ma adesso il campionato di Serie A è talmente spezzettato che non può più essere quello.

16 commenti:

  1. Pienamente d'accordo, però io non godo di una maggiorazione domenicale vantaggiosa (guadagno 6 euro in più, una miseria ). Oggi infatti lavoro, ma domani ho il giorno libero e me ne vado in piscina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre scrivevo dell'andare al cinema, pensavo proprio a te!
      Ma 6 euro l'ora o 6 euro per tutta la giornata? Io adesso dovrei mettermi a fare i conti per dire esattamente a quanto ammontano le mie maggiorazioni, ma devo dire che la differenza tra lo stipendio base e quello senza maggiorazioni si sente :)
      Anche io oggi lavoro, ma sono libera in settimana (e lo scorso week end ero a casa).

      Elimina
    2. Per tutto il giorno! Praticamente se lavoro tutte le domeniche mi ritrovo in busta 20 euro scarsi in più (lordi ).

      Elimina
    3. Credo ,a questo punto,che dipenda dal tipo di contratto collettivo...

      Elimina
  2. Io faccio parte di una terza categoria, quelli a cui non piace proprio lavorare, né nei giorni feriali né nei festivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un sentimento abbastanza diffuso :P
      A me piace molto il mio lavoro,ma ammetto che essere milionaria e stare sempre in vacanza non è che mi dispiacerebbe!

      Elimina
  3. Concordo con te! Io adoravo lavorare le settimane centrali di agosto quando la città era vuota, tutti in vacanza ed in ufficio non si presentava anima viva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e Fidanzato non andiamo mai via ad Agosto per questo motivo!!

      Elimina
  4. Mio marito ha lavorato Domeniche consecutive e no per me non era piacevole...soprattutto perché tutta la settimana non c'era comunque per lavoro e i soldi extra per il lavoro domenicale erano una vera e propria presa per i fondelli..... Ma la Domenica se capitava lui doveva lavorare..perché mica l'ospedale chiude di Domenica perché sai...è Domenica.....
    Adesso che lavora in proprio è anche peggio...perché se lo chiama qualche paziente...non ha importanza se è Domenica, festa o le 6 di mattina...se è un'urgenza si va...com'è giusto che sia...
    Ma lo ammetto......per chi sta accanto a chi lavora così (a meno di non fare un lavoro "simile") non è il massimo....ma si accetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è difficile conciliare un lavoro così con uno "normale", questo non lo metto in dubbio,ma appunto,come dici tu,si fa!

      Elimina
  5. Io senza chi fa i turni la domenica sarei morta. Santi subito, tutti! Già così non mi bastano i due giorni di week end per fare tutto, se chiudessero pure il supermercato la domenica potrei direttamente spararmi. Spesso corro a fare la spesona settimanale alle 9 del mattino, così evito il caos, lasciando marito e figlie a casa che giocano. 45 minuti netti e sono di ritorno con le mie 5 borsone più l'acqua più la borsa frigo.
    Ora come ora se mi chiedessero di fare straordinari il week end a rotazione non li farei a meno di esserci obbligata. Mio marito è fuori tutta settimana per lavoro con orari impossibili (tipo 7-22 o peggio) e c'è solo al sabato e domenica, neanche sempre. Le bimbe in settimana hanno nido, materna e nonni. Io lavoro dal lunedì al venerdì facendo fuori casa 8-19 (le porto io agli asili e le recupero prima di cena dai nonni). Ci manca il lavoro nel week end e potrei impiccarmi...
    Però prima di avere le bimbe le volte che mi è capitato di lavorare al sabato-domenica per poi avere uno libero in settimana mi è piaciuto un sacco! Ho potuto fare tante cose velocemente che normalmente al sabato diventano un incubo.
    L'ideale al momento per me sarebbe lavorare solo in settimana con in più un giorno libero. Un part-time a modo mio. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I giorni liberi in settimana,secondo me,sono più comodi perchè permettono di fare più cose senza confusione e senza affanno,ma ovviamente escludo l'ipotesi di lavorare sia il week end che i giorni feriali perchè sarebbe un inferno... i giorni di riposo devono assolutamente esserci.

      Devo dire che il contratto collettivo nazionale a cui faccio riferimento io ha delle buone maggiorazioni,ma probabilmente proprio perchè è un lavoro che,nel 90%, viene fatto su turni e quindi,in qualche modo,devono incentivare i lavoratori. E' altresì vero che, in alcuni casi, ho visto che si faceva fatica a trovare personale proprio perchè molti (spesso giovanissimi e senza figli o famiglia, che potrebbero rappresentare un limite) non vogliono proprio per principio lavorare la domenica.

      Elimina
    2. Guarda finchè ero in coppia non c'erano problemi, anzi guadagnare qualcosina in più nel weekend veniva bene! Il mio contratto non ha riposi perchè si lavora dal lunedì al venerdì le canoniche 40 ore, ma se fai week end o notti ti danno dal +20 al +50% in base al momento tipo il sabato il 25, le prime 3 ore dopo le 8 il 20, notturno e domenica il 50. Buttale via... Poi ovvio che sono casi concordati in cui si ha una scadenza di progetto importante, passata quella nulla vieta di prendersi ferie e permessi e riposare un po'. ;-)

      Ora con due figlie piccole il lavoro standard in settimana è più comodo perchè loro hanno gli asili che invece nel week end sono chiusi.
      E' vero che il sabato e domenica guadagnerei di più, ma l'asilo mi costa un decimo rispetto alla baby sitter il sabato-domenica! Quindi ora come ora ci andrei in perdita a fare straordinari... :-P
      Oltre che preferisco stare con le bimbe ovvio. Quindi anche ci guadagnassi... ma col piffero... Ahahahah...

      Elimina
    3. Avevo letto da qualche parte che adesso ci sono -forse non ovunque- asili aperti anche nel week end.. l' ho sognato?

      Elimina
  6. M'hai fatto morire dal ridere. Il weekend in giro è pieno di fantasmi. Aiutooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehe toccherà chiamare i Ghostbuster, a meno che anche loro non siano in protesta contro il lavoro domenicale... sai mai!

      Elimina