domenica 3 maggio 2015

Storia di un figlio unico: come sopravvivere alla mancanza di fratelli e sorelle


Sono figlia unica.
Niente fratelli, niente sorelle, due genitori tutti per me.
Una vita intera passata a rispondere a domande tipo:"Ma non ti manca un fratellino?", "Non vorresti una sorellina con cui giocare?", ""Hai chiesto a Mamma e Papà di regalarti un fratellino per Natale/per il compleanno/per la promozione?".
Domande di un certo spessore, bisogna dirlo.
Come faccio a sentire la mancanza di un qualcosa che non ho mai avuto?


E cosa vi fa pensare che Mamma e Papà producano fratellini e sorelline a richiesta?
E comunque, io sono sempre stata bene da sola.
E sola, in realtà, non lo sono mai stata.
Non è che voglio sponsorizzare i figli unici, sia chiaro, ma, ecco, non è molto divertente quando, per tutta la vita, la gente intorno a te ti guarda come una forma rara di figlius unicus chiedendosi se quanto sei viziato, quanto sei problematico, quando sei asociale, quante possibilità ci sono che diventerai serial killer.
Io sono circondata da figli unici è, giuro, tra di loro non c'è nessun serial killer, nessun sociopatico e nessun caso umano.
Ho conosciuto parecchi casi umani fratellomuniti, ma ecco, non me la sento nè di fare un paragone nè di fare una statistica.
Voglio solo sfatare un paio di luoghi comuni.

-I figli unici giocano da soli e hanno un'infanzia triste.
In realtà, a scuola ci sono andata anche io, quindi avevo i compagni di classe.
Facevo sport -prima tennis e poi pallavolo per dieci lunghi anni, ma questa è un'altra storia- e quindi avevo dei compagni di squadra e di allenamenti.
Ho dei cugini -ebbene si, anche i figli unici hanno dei cugini- che hanno più o meno la mia età e sono cresciuta con due vicini di casa: classe 1986 io, classe 1985 il mio vicino di casa, classe 1984 la mia vicina di casa: anni e anni di bicicletta, pattini, Lego, Barbie, cucina super accessoriata alta meno di un metro, giochi di società, pizze al sabato sera quando avevamo un'età in cui si è grandi, ma non abbastanza per uscire oltre le 19 e se non accompagnati dai genitori.
E, so che sembra incredibile, ma ho degli amici anche adesso. Strano, eh?

-I figli unici sono viziati.
Indubbiamente ci sono dei figli unici viziati, così come, ebbene si, esistono dei figli non unici viziati.
Dipende dai casi e dai genitori.
Io ho avuto molte cose, ma quello dipende dal fatto che i miei genitori potevano permetterselo.
Per avere giochi, vacanze, qualsiasi cosa, però dovevo meritarmelo.
A casa mia il concetto del voglio questo e quindi lo avrò, non è mai esistito.
"Vorrei questo"
"Ok, se verrai promossa lo avrai"
"Ma siamo ad Ottobre"
"Se a Giugno ti sarai scordata di volerlo, vuol dire che non ti interessava davvero".
C'è una cosa che i miei genitori mi hanno regalato due natali fa che ho chiesto per quasi dieci anni. DIECI ANNI. E quando ormai avevo perso le speranze, l'ho avuta.
"Trattala bene, Non te ne regaleremo un'altra mai più"
Difatti, questa cosa è tenuta come una figlia: amata, coccolata, guardata con occhi a cuoricino.

-I figli unici vogliono sempre averla vinta.
Se volete, vi presento Fidanzato, ultimo di sei figli. E vuole sempre averla vinta.
E io, spesso, mi arrendo tanto lo so che ho ragione io.
Figlio multifratello batte figlia unica 1-0.
E' pure vero che quando so di avere ragione, tranne appunto nelle discussioni con Fidanzato, non c'è nulla che tenga, ma questo è una prerogativa di quasi tutti, no?

-I figli unici hanno dei genitori egoisti.
Genitori egoisti perchè non hanno prodotto un fratellino o sorellina.
Ho sempre avuto l'ardire di non entrare nelle vicende personali e familiari degli altri.
Al di là della libera scelta personale -siamo ancora liberi di scegliere se e quanti figli avere- esistono una serie di fattori indipendenti dalla volontà delle persone che impediscono di avere figli o di averne altri per complicazioni di qualsiasi tipo avute dopo la nascita di un eventuale primo figlio.
Ho avuto modo di avere a che fare con persone che cercavano un figlio -primo o secondo che fosse- e che non riuscivano ad averlo. Pensate non faccia già abbastanza male? Pensate che sia una cosa che lascia sereni? Ve lo dico io: fa male e non lascia sereni. Ci mancano solo quelli che ti dicono che sei egoista perchè non produci dozzine di fratelli e sorelle al primogenito, altrimenti vengono definiti egoisti.

-I figli unici non avranno mai nipotini e i loro figli non avranno mai dei cugini.
Ve l'ho mai detto che ho quattro nipoti bellissimi?
Due femmine e due maschi per essere precisi, uno più bello dell'altro.
Ok,tecnicamente sono nipoti di Fidanzato, ma praticamente sono anche i miei nipoti.
Ed è così bello essere chiamata zia.
Penso, per altro di potermene fare una ragione del fatto che non mi somiglino, ma per dovere di cronaca non somigliano nemmeno a Fidanzato. Assomigliano ai loro genitori, com'è giusto che sia.
Ste manie di protagonismo degli zii non le ho mica mai capite.

-I fratelli sono un dono prezioso che i figli unici non avranno mai.
In molti casi, è assolutamente vero.
Ma avere dei fratelli o delle sorelle non significa automaticamente che con quei fratelli e quelle sorelle ci andrai d'accordo.
Ho conosciuto fratelli e sorelle che non si vedono mai, che non vanno d'accordo o che addirittura si odiano.
Ogni persona ha un proprio carattere, un proprio modo di fare, delle proprie abitudini e non è detto che queste vadano a genio a un eventuale fratello.
Ho conosciuto anche fratelli e sorelle legatissimi ed è una cosa stupenda, ma ecco, non così scontata.

-I figli unici dovranno accudire da soli i genitori.
Andate da mia madre e ditele che dovrò accudirla. Come minimo, se siete fortunati, vi insulterà; se è in giornata no, vi morderà.
Un domani, se mai ai miei genitori, che grazie al cielo non sono nè vecchi nè rimbambiti, dovesse succedere qualcosa per la quale dovrò occuparmi di loro, andrà benissimo così.
Se nel frattempo, trovate il modo di convincere i miei genitori a venire a vivere vicino alla loro unica e sola figlia, ve ne sarei molto grata.
E comunque, avere dei fratelli non significa che un domani qualcuno si occuperà dei genitori se ne dovessero avere bisogno: non è così scontato. I fratelli potrebbero non esserci più, potrebbero vivere lontani, potrebbero semplicemente non avere voglia di farlo.


Nota: questo post non vuole in alcun modo screditare i figli fratelloesorellemuniti o osannare i figli unici, ma semplicemente sottolineare che non esiste la condizione perfetta: ogni individuo è diverso dall'altro e per ciascuno di noi la cosa migliore può essere diversa.

28 commenti:

  1. Io sono figlia unica come mio padre, mio marito e per ora anche mio figlio. Mi hai fatto sorridere tanto e hai perfettamente ragione su tanti punti in cui mi ritrovo nel tuo pensiero. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)

      Per quanto riguarda la storia di cugini e nipoti,però,devo dire che non avevo contemplato una situazione del genere :P

      Elimina
  2. Bello questo post e istruttivo!
    Io sono stata figlia unica fino a 13 anni... poi i miei hanno deciso di fare il secondo! Erano talmente giovani con me che hanno avuto tempo ;)
    Quindi ho vissuto entrambe le situazioni... più o meno.
    Adoro mio fratello e sono molto felice che ci sia, ma il nostro è un rapporto meno conflittuale credo per la differenza d'età!
    E' vero quello che dici sul fatto che non per forza un fratello è un amico... anzi, ci sono certi fratelli che altro che compagnia che si fanno, se potessero si azzannerebbero!

    baci Bia*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Triste,ma verissimo quello che dici:i legami di sangue purtroppo non sempre sono indice di affetto,anzi....

      ps.avevo una compagna di classe con una sorella di 14 anni più piccola che le somigliava parecchio e quando avevamo 18 anni la scambiavano tutti per sua figlia,altro che sorella :p

      Elimina
  3. la penultima affermazione, se vuoi, te la firmo col sangue. Ho purtroppo una sorella, nata dopo che per 9 anni ho avuto una felice vita da figlia unica, e non siamo MAI andate d'accordo. Ora ci malsopportiamo a Natale e Pasqua, per il resto non ci parliamo, anzi, probabilmente ci odiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo succede più spesso di quanto si immagini :(

      Elimina
  4. Terza si 4 figli!!! Adoro i mie fratelli e andiamo d'accordo e ovvio che non cambierei la mia situazione per nulla al mondo...anche adesso che vivo all'estero ci sentiamo (Skype santo subito!!) e supportiamo quando necessario......ma non vuol dire che scredito i figli unici! Mia mamma è figlia unica e no, non è mai stata una disadattata!!!! E confermo non sempre tra fratelli si va d'amore e d'accordo..conosco due sorelle con nemmeno troppa differenza d'età che si odiano (si, odio) al punto che una delle due se n'è andata da casa perché non sopportava più....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe che tutti facessero come te: chi ha fratelli non scredita i figli unici e viceversa,ma difficilmente ho trovato qualcuno così intelligente da evitare di fare (stupidi) paragoni.

      Elimina
    2. Anche io!!!! Certo io vorrei non avere solo un figlio essendo cresciuta in una famiglia numerosa, ma se anche dovesse essere così mica ne farò una tragedia o penserò che sarà un asociale, né accetterò per nulla al mondo di essere considerata egoista....e tu sai anche tutti i mie retroscena!

      Elimina
    3. Pensavo proprio a te quando ho scritto uno dei punti di questo post Mik :)

      Elimina
  5. Io sono sorella maggiore, con mio fratello non ci sentiamo certo ogni giorno, abitiamo a 1 ora di macchina quindi nemmeno ci vediamo spesso ma comunque ci vogliamo bene. Da piccoli abbiamo sempre giocato (e litigato) insieme, nell'adolescenza ci siamo supportati facendo fronte comune a due genitori abbastanza rigidi e ora pur avendo caratteri opposti e pochi interessi comuni comunque ci siamo uno per l'altro. Ci siamo per i momenti di bisogno e ci siamo per quelli belli in cui essere felici per l'altro. Se io che mi sono trasferita vado una domenica a pranzo dai nostri genitori e mi dimentico di avvisarlo poi mi rimbrotta "cavoli, se me lo dicevi venivo anch'io almeno ci vedevamo no?".
    Magari dico una cavolata, ma io penso che se i genitori fanno i bravi genitori (come lo sono stati i tuoi) i figli difficilmente si odieranno. Perchè dovrebbero? Tu ti sei scelta i cugini per giocare? Ti sei scelta i vicini di casa? Ti sei scelta i nipoti? Eppure ci vai d'accordo, sei rimasta in contatto. Con chi non hai tanto legato o ti sei persa di vista mica porti rancore o li odi ti pare? Ecco, io capisco i casi di fratelli o sorelle che non sono tanto legati, è anche normale mica possono essere tutti migliori amici (quelli si che si scelgono!!). Ma odiarsi o non parlarsi... beh... quando capita per me è la famiglia di origine che non è tanto "giusta". Poi ok come ci sono i serial killer ci saranno anche quelli che per carattere portano odio a tutti indipendentemente dai genitori che hanno eh... ;-)
    Io dopo aver avuto la prima bimba ho voluto fortemente un bis. Soprattutto per lei. Se da grandi non andranno poi così tanto d'accordo non mi interessa, avranno entrambe i loro amici e si sceglieranno la/il migliore amica/o tra quelli, ma se non si porteranno rispetto e non si aiuteranno nei momenti di bisogno so che sarò io ad aver sbagliato.
    Ma al di là di questo non ho mai criticato i figli unici, la mia migliore amica è figlia unica e non è nè una disadattata nè altro, anzi. E poi ha me! Cosa se ne faceva di una sorella??? Ahahahahahah... Lei da ragazzina era un po' viziata ma non era certo dovuto alla mancanza di fratelli, lì era dovuto a genitori un po' anziani e molto benestanti che avevano poco polso e ne avrebbero avuto poco anche se i figli fossero stati 3! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo con te sulla questione genitori.
      Purtroppo ci sono genitori che alimentano le zizzanie tra fratelli fino al punto di non ritorno. Ancora non sono riuscita a capire quale possa essere la motivazione,ma tant'è.

      E cmq,in realtà è vero: ci sono amiche che sono davvero come delle sorelle ;)

      Elimina
  6. Cazzo ma fortunato te che almeno te l'hanno chiesto se volevo un fratellino accidenti quanti ti invidio io ho passato l'infanzia a chiederlo ma mi hanno ignorato ora i miei sono vecchi per fare un figlio e io sarò sola nel periodo del l'adolescenza �� Ho 13 anni

    RispondiElimina
  7. Mi è piaciuto un sacco questo articolo, perché riflette esattamente ciò che penso! :) Grazie per averlo scritto!

    RispondiElimina
  8. Bello questo post, sono mamma di una bimba e per vari motivi mi vorrei fermare coi figli, stiamo bene così. Però penso e se mia figlia poi ce l'avesse con me? Se mi chiedesse la sorellina, ma ormai sarei troppo vecchia per un altro figlio? (dato che già ora non sono più tanto giovane). Insomma mi sento in colpa quando ci penso, io poi vengo da una famiglia numerosa che adoro, ma il pensiero di dare una compagnia a mia figlia non mi spinge a farne un altro, mi fa solo sentire più in colpa. Quindi spero che mia figlia crescendo la pensi come te, spero che mi capisca e che non mi consideri egoista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che starà benissimo ;)
      Un bacio a te e alla piccola!

      Elimina
  9. Figlia unica felice di esserlo! Quoto ogni tuo punto: manca il migliore: nessuna litigata dal notaio al momento del l'eredità.... Sì lo so, sono cinica,!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei cinica, ma confermo che è vero.. troppe ne ho viste al riguardo anche se non riguardavano me direttamente!

      Elimina
  10. Anch'io sono figlia unica come mia madre anche lei lo è! A dire il vero io sono super felice di esserla non ho mai chiesto una sorellina o un fratellino anzi sono super contenta di non averne U.U
    Però io sono una figlia unica un po viziata non è che io chieda di farmi regali però i miei genitori sopratutto mia madre mi regala sempre tantissime cose anche se ho già 24 anni!
    Amo stare godermi la compagnia dei miei genitori per fortuna mio padre ha un fratello e così ho un cugino con cui vado d'accordo però non ho mai sofferto di solitudine anzi è stato il contrario troppo affetto e se mi sbuccio solo un pochino apriti o cielo mamma e papà sono già li vicini con cerotti, ghiaccio e disinfettante e tu sei ancora li a chiederti "ma che cavolo è solo un graffio O.o " Però alcune volte devo ammettere di averne approfittato della mia posizione da figlia unica xD
    Non cambierei mai nulla della mia vita l'adoro troppo così com'è! *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello leggere di qualcuno felice della propria vita :)

      Elimina
  11. Grazie. Ho una figlia unica e sofferente. Con il tuo post, mi sento un po' meno in colpa.

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutti...sto cercando di capire se per mia figlia avuta oltre i 40 e dopo mille cure e anni difficili sono egoista ad avere paura di riaffrontare il calvario che ho passato per lei. In più ogni cura x la fertilità mette a rischio la mia salute. ...ho un fratello naturale e 2semi adottivi (affido temporaneo diventato a vita) e credo che sia bello mq non determinante x essere felice. Nei miei momenti davvero bui c è stata solo mia madre e un paio di amiche davvero come sorelle...potremmo seguire la strada dei miei e prendere fra un paio di anni un bimbo in affido, io vado per i 44!! Grazie del vostro Contributo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, queste probabilmente sono domande da fare a chi di competenza... è difficile dare un parere ;)

      Elimina
  13. Oh grazie ora so cosa far leggere a chi mi fa sentire in colpa perché non voglio altri figli..e ho due nipoti quasi della stessa età di mio figlio quindi mi sono illuminata leggendoti 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehehe, i cugini valgono praticamente come fratelli per i figli unici, parola mia ;)

      Elimina