domenica 8 febbraio 2015

Cercasi casa disperatamente

Io e Fidanzato stiamo cercando una casa. In affitto. A Roma.
E a quanto pare queste tre cose non sono compatibili tra loro.

Noi ci siamo organizzati in modo perfetto, almeno secondo me: Fidanzato guarda gli annunci, fa una selezione di quelli che ritiene adatti alle nostre esigenze, me li gira via mail - si, lo so che viviamo insieme, ma tra lavoro, partite, ginnastica, cani, amici non ci vediamo poi così spesso - io li guardo, gli dico quelli che secondo me vanno bene (ovvero il 100% di quelli che lui ha selezionato), lui chiama o manda una mail e prende appuntamento.


A me sembrava una cosa semplicissima o, quanto meno, non così complicata.

Non avevo fatto i conti con gli annunci -troppi per i miei gusti - che recitano più o meno così: luminosissimo seminterrato senza finestre, spaziosissimo bilocale di 18 mq adatto per famiglia di sei persone, finemente arredato con mobili di pregio appartenuti a Napoleone durante l'esilio a Sant'Elena, affitto per periodi brevi max tre mesi e via dicendo.
Nonostante ciò, qualche appuntamento l'abbiamo preso e siamo andati a vedere nell'ordine:
-un appartamento adibito a discarica dai precedenti inquilini. Ovunque immondizia ammucchiata negli angoli: mozziconi di sigarette, cartoni di pizza, bucce di banana, pannolini sporchi, bottiglie di birra vuote.
-un appartamento carino con un terrazzo enorme che Cane Nero e Cane Gnappo avrebbero potuto fare un sacco di feste con i loro amici cani.
Il proprietario mi ha chiesto, nell'ordine, cinque mesi di caparra, contratto e buste paga - e questo ci può anche stare perchè è comprensibile che chi affitta una casa voglia delle garanzie - e una lettera del datore di lavoro con scritto "non licenzierò mai Tizio e Tizia. MAI". Doveva proprio esserci scritto MAI. Trovatemi un datore di lavoro che pure se hai un contratto a tempo indeterminato blindato ti firma una dichiarazione del genere, soprattutto di questi tempi.
-un appartamento che mi piaceva tantissimo, ma che non aveva nessun tipo di spazio esterno.
"Però ho adibito la camera da letto a lavanderia e ripostiglio".
"E il letto?"
"Beh, uno spazio si trova".
Si, in cucina.
-un appartamento bellissimo, attaccato al lavoro di Fidanzato, anche qui con terrazzo da adibire a feste canine da mille e una notte.
"Le utenze però restano intestate tutte a me"
"Guardi, in realtà preferisco gestirle io"
"Ma io devo controllare quanta luce e gas usate, a chi telefonate e se guardate i film porno su Sky Primafila"
"Ma..."
"E poi la legge dice che il proprietario deve intestarsi tutto e controllare"
Sono sicurissima che ci sia un articolo del codice civile che dice che il proprietario deve controllare quanti e quali film porno vengono guardati dall'inquilino. Immagino ce ne sia anche uno che dice che devi controllare cosa fa l'inquilino mentre guarda quei film, ma non voglio sapere quale.
Ma il premio per l'annuncio dell'anno va a (rullo di tamburi):
-l'appartamento che dalle foto sembrava carino, in una zona che non è la migliore di Roma, ma è molto carina e soprattutto è attaccata alla zona dove Fidanzato è cresciuto.
La cifra richiesta dall'annuncio era un pò elevata considerato, appunto, zona e metratura, ma siamo andati comunque a vederla, anche perchè il tizio che ha risposto al telefono ha detto a Fidanzato:"non ve ne pentirete. E' BELLISSIMA".
La casa era oggettivamente orrenda, tenuta malissimo e ci è pure toccato vederla mentre l'attuale inquilino era svaccato sul divano circondato da bottiglie di vino vuote.
Finito il giro panoramico, ci siamo fermati a parlare con il proprietario sull'androne.
"Volevo dirvi che vorrei ammazzare mio padre..."
PANICO, PAURA. Io non voglio essere complice di un omicidio.
"....perchè ha messo sull'annuncio una cifra troppo bassa, l'affitto reale è moooolto di più. Capirete bene che questo fiore di appartamento a meno di questa cifra - assolutamente non in linea con i prezzi attuali e, di sicuro, non per una casa come quella - non lo posso dare.
Siccome siamo molto educati, Fidanzato ha chiesto: "Che tipo di contratto farebbe?"
"Comodato d'uso gratuito, perchè, sapete, se faccio pure il contratto quello che prendo va via tutto in tasse"
E poi ha aggiunto:" Ovviamente due caparre, ma non vi preoccupate perchè anche se è a nero, scriviamo che è l'anticipo per le bollette".
Silenzio. Ora, a parte che sei un evasore, secondo te io ti do tutti quei soldi come anticipo per le bollette? Che una cifra simile per le bollette, noi non l'abbiamo spesa da quando conviviamo e qualche anno è passato. E comunque sei un evasore. E sarà che io gli evasori li appenderei a testa in giù sulla pubblica piazza, ma mi vengono in mente solo insulti.
Stiamo aspettando che questo genio ci richiami perchè, vi assicuro, questi soggetti richiamano sempre per convincerti a prendere la loro stupenda casa.
E non si capacitano di come mai le loro case restino sfitte per anni.



Noi intanto continuiamo a cercare...

6 commenti:

  1. Roma, ovvero i suoi abitanti, è una continua delusione.Dopo averla frequentata per tanto tempo e averci pure abitato, scopro che la gente cerca di raggirarti, camminare per il centro, ci vuole una maschera antigas, causa puzza di pipì in ogni angolo buio e no. La città eterna si è ridotta a ciò? Ma che direbbe Giulio Cesare o Cicerone! Certamente non dice niente il sindaco Marino, lui, è un illustre cardiochirurgo di Boston.......

    RispondiElimina
  2. sarà anche questo colpa della crisi :)

    RispondiElimina
  3. Ti capisco, perché io ho cercato casa per due anni DUE e poi ho preso quella di un'amica che è tornata in Italia. A parte che Francia ci sono regole severe, pure se affitti da privati (che sono rari, peraltro), a parte che le agenzie non fanno niente se non darti il numero dell'inquilino/proprietario e poi te la sbrighi da solo, il problema maggiore è la concorrenza: esce un annuncio decente e hai 7 secondi in media per telefonare all'agenzia e farti dare il numero da chiamare per fissare un appuntamento. E ovviamente l'inquilino è disponibile per le visite solo in orari in cui tu lavori, allora fissi la visita il sabato mattina, giorno in cui ci sono già prenotate altre 47 visite. Un inferno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo male o in Francia vogliono anche una quantità di garanzie incredibili, tipo le bollette pagate della casa precedente?
      Cmq è davvero una bolgia,non riesco nemmeno a spiegarmi come sia possibile in un momento in cui c'è grossa crisi e ci sono migliaia di appartamenti sfitti.

      Elimina
    2. Allora, innanzitutto devi avere un reddito di almeno tre volte l'affitto, se no ciao in partenza. Poi servono: ultime tre buste paga, certificato che attesti che sei in regola con il pagamento dell'affitto, dichiarazione dei redditi, garante in Francia (che deve a sua volta fornire tre ultime buste paga, dichiarazione dei redditi, salario di almeno tre volte l'affitto). Insomma un casino, specie se sei straniero e non conosci nessuno che possa farti da garante. Ci sono associazioni che possono garantire per te, oppure qualche agenzia si "accontenta" di farti fare un assegno equivalente a 3/4 mesi d'affitto e lo tiene bloccato per garanzia, ma in generale è davvero difficile affittare casa. Capisco la paura di essere fregati dei proprietari, ma tutto ciò è esagerato!

      Elimina
    3. Anche io lo trovo esagerato!
      Tra l'altro,sebbene comprenda che il proprietario di casa si deve tutelare, spesso (e a me è successo quando abitavo con i coinquilini che poi sono scappati con i mobili) gli inquilini non hanno alcuna tutela da eventuali fregature.

      Tra l'altro mi chiedevo: ma ,a meno che non si tratti di un genitore o al massimo di un fratello,chi è che ti fa da garante dando tutte quelle cose x una casa che non è nemmeno sua?).
      Esagerati assolutamente!

      Elimina