venerdì 23 gennaio 2015

E tu quando lo fai un figlio? Quando i bambini faranno bau.


Superati i vent'anni e con un compagno più o meno stabile arriverà la fatidica domanda, che ormai, visto che la convivenza va tanto di moda, ha surclassato persino la fatidica domanda "quando vi sposate?". Sto parlando della domanda: ma quando lo fate un figlio?" con le varianti "quando mi fate un nipotino?" se fatta dalla mamma  (non dalla mia che piuttosto che badare a un nipotino, fuggirebbe su un'isola deserta) o da eventuali sorelle.

Le risposte che fino adesso mi sono venute in mente sono:
-sono sterile
-ho scoperto di essere la pro nipote di Erode
-vogliamo goderci ancora un pò la vita di coppia
-non sono in grado di badare a me stessa figuriamoci se sono in grado di badare a un bambino

Tuttavia, la risposta che uso più spesso è "ho già i cani". I benpensanti di solito mi guardano storto e mi dicono cose tipo:" ma un figlio e un cane non sono mica la stessa cosa". Ah no? E io che pensavo fossero due versioni differenti della stessa cosa... un pò come l'Iphone 6 e l'Iphone 6 plus insomma. Dite che non è così? Non l'avrei proprio mai detto...i bambini non sono,quindi, una versione più evoluta di un cane che,dopo un certo periodo, da quadrupede diventa bipede?


La verità è che io figli non ne voglio e che non posso prevedere se cambierò idea o no. Adesso è così e non mi vergogno ad ammetterlo.

Ho visto diventare mamma gran parte delle mie compagne di scuola, delle amiche e delle conoscenti e sono tutte, giustamente, orgogliosissime dei loro bambini.
C'è chi ha deciso di dedicarsi alla famiglia a tempo pieno e chi, invece, riesce a portare avanti egregiamente sia la carriera che il ruolo di mamma, cosa non troppo scontata di questi tempi, soprattutto in Italia.
E io sono sinceramente contenta per loro. Ma non mi interessa fare la stessa cosa e non me ne vergogno.
Purtroppo pare che sia una vergogna, che non avere eredi conduca a una vecchiaia triste e in totale solitudine. Io adesso alla vecchiaia non ci penso, non ho fatto nemmeno la metà delle cose che volevo fare, sia come persona sia come parte di una coppia.
I miei due cani, che amo, non sono i sostituti di un figlio. Fanno parte della mia vita e della mia famiglia
 E di fare un figlio solo perchè per qualcuno è ora che io lo faccia non ho proprio voglia.


Le foto di questo post sono di Beata Lenkiewicz Photography

9 commenti:

  1. mi piace il tuo blog. Mi piace l'impostazione grafica, mi piace qualche riflessione, in parte le tue riflessioni rispecchiano i problemi, le ansie e la precarietà in cui oggi viviamo e soprattutto vivete voi giovani.Non mi piace il tuo pensiero sui figli.Io avevo quasi quarant'anni quando mia figlia è nata e fino ad allora non avevo mai pensato ai figli, avevo troppe cose da fare.Ancora sei giovane, c'è tempo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti!!
      Il post rispecchia il mio pensiero attuale,è scocciante sentirsi chiedere sempre "quando fai un figlio?",ma so che potrei cambiare idea,non so xò se e quando questo accadrà :-)

      Elimina
  2. Sono orgogliosamente entrata in quella fascia d'età in cui non me lo chiedono più, finalmente. :D
    Non sono della filosofia "Genero ergo sum" :D

    RispondiElimina
  3. E aggiungo una cosa su "Purtroppo pare che sia una vergogna, che non avere eredi conduca a una vecchiaia triste e in totale solitudine".

    I figli non sono né un'assicurazione sanitaria, né una pensione integrativa. Sono individui che hanno tutto il diritto di vivere all'altro capo del mondo, se hanno piacere.
    Chi ragiona così dovrebbe astenersi dal procreare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo con te Ale.
      Purtroppo è una cosa che sento ancora troppo spesso e penso ,per esempio,a me stessa che ho i genitori a 1000 km di distanza... !!!

      Elimina
  4. molto carino il tuo blog, complimenti! da quello che scrivi mi sembra che anche tu abbia capito che molti fanno figli per sè stessi, perchè la società ce lo impone e perchè "ci faranno comodo" in futuro, niente di più sbagliato, i figli non sono una proprietà, sono liberi di fare e andare dove vogliono. Comunque a 24 anni è presto davvero per pensare ai figli, a meno che non lo si voglia davvero,

    RispondiElimina
  5. di anni ne ho quasi 29 (tra due mesi) ;)
    a 24 fortunatamente non mi facevano queste domande!

    RispondiElimina