martedì 4 agosto 2015

L'aggressione

Noi siamo un pò sfigati, questo ce lo dicono tutti.
Però abbiamo fatto del ma che ce frega, ma che ce importa il nostro mantra.
Prima o poi la ruota girerà. E se non gira, pazienza. Troveremo comunque il bello nelle cose che, si sa, da qualche parte il bello c'è sempre.
E soprattutto, io sorrido sempre, sia quando ho i problemi, sia quando non ce li ho. Per la serie, voi che rosicate se agli altri qualcosa va storto, non mi avrete.

Fidanzato è stato aggredito.
Alle 11 di sera mentre era fuori con Cane Gnappo.
Io non c'ero, avevo provato a chiamarlo, ma non aveva risposto.
Fidanzato non risponde mai al cellulare, ce l'ha per hobby, quindi non mi sono preoccupata.
Dopo dieci minuti mi ha richiamata e aveva una voce strana.
Sono anni che stiamo insieme, ho la presunzione di sostenere che come lo conosco io non lo conosce nessuno e ho capito subito che qualcosa non andava.
"Mi hanno aggredito"
Detto così, con la stessa nonchalanche con cui una persona ti dice che ha comprato il cocomero perchè aveva caldo.
Io, ovviamente, sono scoppiata a piangere, visto che sono catastrofica da morire e me lo immaginavo morto (a parlare era forse il suo fantasma?) o comunque in fin di vita.
Poi mi ha spiegato cosa è successo.
Era sotto casa con Cane Gnappo e c'era una macchina parcheggiata; dentro la macchina -una Micra- una ragazza chinata su un ragazzo che guardava il panorama e probabilmente stava anche in pace con il mondo. Cosa stavano facendo, lo lascio alla vostra immaginazione.
Il tizio -un ventenne biondo- è sceso dalla macchina e gli ha detto:"Ao, ce stai a guardà?"
Fidanzato ha risposto:"Scusa?" e ha preso un pugno sullo stomaco che l'ha buttato per terra.
Fortunatamente, il biondo è salito in macchina ed è scappato, probabilmente perchè, nell'unico momento di vita dei suoi neuroni, ha avuto paura che Fidanzato prendesse la targa o qualcosa del genere.
"Fidanzato, tu che hai fatto?"
"Ho tenuto il cane"
"Hai avuto paura?"
"Si, ho avuto paura"
Poteva finirgli molto peggio, lui ha avuto paura per le sue anche che abbiamo rimesso a posto dopo anni e anni. Ha avuto paura che il biondo fosse un matto e magari, chi lo sa, lo prendesse a calci mentre era per terra.
Alla fine, era molto scosso e un pò dolorante per il pugno ricevuto, ma sta bene. E questo è l'importante.

Ho riflettuto sul fatto che noi abitiamo in un bel quartiere.
Penso che siamo i più poveri che abitano lì. Gli altri hanno tutti i soldi, i nostri vicini di casa sono i calciatori della Roma, li incontriamo spesso.
E no, non voglio dire che solo chi ha i soldi è per bene, ma che davvero, ci sta bella gente nel nostro quartiere.
Non è una quartiere pericoloso, anche se Fidanzato sostiene che i matti ce stanno ovunque.
Ci abbiamo messo anni per avere una casa in quel quartiere perchè, in fondo, io sono un pò snob e lui pure e quello era il nostro sogno. E' bello, è servito, è in una posizione bellissima.
Abbiamo fatto tanti sacrifici per avere casa dove volevamo noi.
Ma so che poteva succedere ovunque -ha ragione Fidanzato- solo che finchè non capita a te, non ci pensi mai.

Pare che Cane Gnappo abbia ringhiato al biondo. Ha provato a difendere il suo papà. E il suo papà ha pensato, come prima cosa, di non farlo scappare, di tenere forte il guinzaglio.
Io intanto ho pianto un altro pò perchè ho avuto paura. Perchè Fidanzato e Cane Gnappo sono la mia famiglia, sono la mia vita. E se succedesse qualcosa a loro, io ne morirei.

L'ho richiamato altre due/tre volte per accertarmi che stesse bene.
Domani probabilmente non ci penserà più.


12 commenti:

  1. Oramai i giovani non hanno più regole. Molto prababilmente voleva fare vedere alla ragazza che lui era un "duro".Ma poi è venuta fuori la sua vigliaccheria ed è fuggito!!!!

    RispondiElimina
  2. Queste cose mi fanno stare malissimo, mi dispiace tanto. Che cos'ha in testa la gente?
    Pensa poi alla ragazza che sta con questo pazzo, io l'avrei lasciato all'istante ma magari è violento anche con lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Simo che stanotte (ero a lavoro) non ho fatto altro che pensare alla ragazza?
      Chissà se poi era la fidanzata o una rimorchiata ,che ne so,la sera stessa.
      Ma che tristezza!

      Elimina
  3. La cosa più terribile è che persone del genere possano un giorno mettere al mondo dei figli. Un idiota a cui viene data la possibilità di plasmare altri idioti a sua immagine e somiglianza è un idiota molto più pericoloso di un idiota comune.
    Se il futuro della terra è in mano a questi esseri spregevoli, andiamo bene...

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Sai come regalarmi un sorriso,è innegabile ;)

      Elimina
  5. Oh per carità che brutta cosa!!! Per fortuna non è capitato nulla di grave, ma quel fulminato una registrata prima di uscire da casa, no?

    RispondiElimina
  6. Che tenerezza mi fate voi tre. Poi dopo averti conosciuto ti apprezzo ancor di più . Mi spiace davvero e per fortuna che il tuo ragazzo non è un violento e non ha risposto ! Io ho sempre paura delle reazioni dei folli ! E concordo con chi ti ha detto ma la fidanzata !???? Che tristezza !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma :)
      Cmq si, pensare alla fidanzata (ammesso che lo fosse,magari era "l'avventura di una sera") mette un gran tristezza... chissà cosa gli ha detto poi!

      Elimina