domenica 19 luglio 2015

Storia di una multa sul tram

Per la serie Succedono tutte a me, ho preso la mia prima multa su un mezzo pubblico.
Avendo il biglietto.
È che a Milano fa caldo, molto caldo, un caldo che proprio non si respira. E quindi la mia mente geniale aveva partorito un' idea anti caldo: andare in Duomo, incontrarsi con un' amica, prendere un gelato e poi tornare a casa.
Che poi, lo so bene che andare in Duomo in piena estate col sole a picco non è proprio un'idea anti caldo, ma questo passa il convento e quindi va bene così.

Il caso vuole che sotto casa mia c' è un tram che porta dritto in Duomo: è un pò vecchiotto -le altre linee sono tutte fighissime, questa ha i tram che manco nel dopoguerra- ma funziona, è puntuale e quindi ne usufruisco volentieri quando ho bisogno.
Chi mi conosce sa che sono affetta da disturbi psicotici da biglietto dell' autobus (o tram o metro che sia) e quindi se devo fare una sola corsa, ho quattro biglietti. 
Se disgraziatamente il mezzo è troppo affollato -a Roma capita sempre- e non riesco a raggiungere agevolmente l' obliteratrice do di matto perchè io senza biglietto mai.
Lo so -non ditemelo- che i mezzi fanno schifo (a Milano non è esattamente così, per altro), che per protesta bisognerebbe non pagarli e via dicendo, ma io il biglietto l' ho sempre fatto e sempre lo farò.
E difatti, anche in questo caso, sono salita sul tram col mio bel biglietto dell' Atm, l' ho timbrato e mi sono seduta. 
Data la psicopatia, ho messo il biglietto nella tasca della borsa -quella in cui vanno i biglietti del viaggio in corso- e mi sono bellamente messa a farmi i fatti miei.
Arrivata a destinazione, scendo dal tram e mi fermano i  controllori (ma un tempo non salivano a bordo?) e mi chiedono il biglietto, glielo mostro, lo passano in una macchinetta misteriosa e...
"Il biglietto non è timbrato"
"Scusi?"
"Si, non è timbrato"
"Guardi, mi pare strano:l' ho timbrato alla fermata X quando sono salita"
"Si, a volte succede che l' obliteratrice scali la corsa (che nel caso del biglietto singolo è una), ma poi non si legga la timbratura"
A questo punto speravo che comparisse la telecamera e qualcuno mi dicesse "Sorridi, sei su Scherzi a parte", ma niente: il controllore ha voluto il documento che io prontamente gli ho dato.
"Allora le faccio la multa di 50 €"
"Ma scusi la macchinetta non legge, l" obliteratrice non oblitera e lei mi fa la multa?"
"Si, ma non si preoccupi. Se va in Via Tizio Caio  gliela tolgono".
Mentre il Tizio  -che tra l' altro era anche gentile- compilava il verbale, io bestemmiavo al telefono con mia madre. Lui deve aver sentito le mie gentili parole e mi ha detto che capiva che quando si paga il biglietto rode, ma lui la multa doveva farmela, poi a toglierla ci pensavano i colleghi di Via Tizio Caio.
Ah, ovviamente il biglietto incriminato non può più essere usato, anche perchè da altre obliteratrici -come ad esempio quella della metro- viene letto come utilizzato.


E mentre io prendevo la mia bella multa per aver pagato il biglietto, una dozzina di persone scendevano dallo stesso tram senza avercelo proprio il biglietto.
"E ma a quelli non possiamo fare la multa, quelli non hanno i documenti".
Non ci credo che l' ha detto davvero. NO, NON CI CREDO. O quanto meno, non voglio crederci.

Messaggio ricevuto: prima di prendere i mezzi pubblici, buttare la carta d' identità nei rifiuti. E non pagare il biglietto, tanto anche se lo paghi, la multa la prendi lo stesso (e poi la tolgono, ma in fondo, chi non ama andare a fare la fila all' Atm per farsi togliere una multa presa per aver pagato il biglietto?).

6 commenti:

  1. non posso pensare che nella civilissima Milano succedano queste cose.Questi sono escamotage per riempire le casse del comune! Ma a Milano!!! avrai sognato e poi dici che non multano quelli senza documento. E forse discriminazione? Non ci credo!!!! A Milano queste cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già: queste cose succedono proprio ovunque!

      Elimina
  2. Non ci posso credere!!! Ma veramente tutte a te!!! Questa è allucinante...leggevo e dicevo "non è possibile!!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortunatamente sto ricevendo tanti messaggi di gente a cui è successa la stessa cosa,se no programmavo un viaggio a Lourdes!

      Elimina
  3. Oddio! Questa mi mancava! …strano che non sia mai successo a me, con la fortuna che mi ritrovo!

    RispondiElimina