sabato 6 gennaio 2018

Donne che insultano altre donne

Donne che insultano altre donne completamente a caso. Avete presente, no?
Donne che rivendicano la parità dei sessi o addirittura la superiorità del genere femminile e lo fanno insultando donne sconosciute. 
Donne che, quando un uomo le fa arrabbiare, se la prendono con una qualsiasi altra donna.


La premessa: io ho sposato uno scemo.
Simpatico, affettuoso, generoso, gentile, paziente, bello, ma scemo.
Il Marito si diverte a fare il troll. Ve l'ho detto che è scemo.
Non sempre, eh, ma a volte lo fa. A me fa ridere, lo ammetto.
Nella maggior parte dei casi, gli ignari lettori dei suoi commenti capiscono subito che non sta dicendo sul serio, ma si sta divertendo a prenderli in giro, ma questo non accade sempre.
A volte comunque lo faccio anche io. Si, di scrivere commenti da troll, esatto.
Oggi il Marito ha commentato una foto in cui si elencavano i doveri delle donne nel 1950 o giù di lì, lui era al lavoro, io a casa a fare cosa importantissime, tipo cercare qualcuno che mi facesse in fretta e furia il semi-permanente alle unghie. Si, sono problemi grossi, lo so.
Qualcuno ha capito subito che erano commenti da troll, ha cercato di farlo notare, ma l'accorato appello a rendersi conto che li stava prendendo in giro è passato inascoltato.
Che poi eh, magari a voi non fa ridere, per carità, ma non è questo il punto.

Ad un certo punto, mi arriva un messaggio di una signora -molto gentile a dire il vero- che mi avvisa che il Marito è una persona orribile. La rassicuro dicendo che al massimo è scemo, ma non orribile e chiamo il Marito.
"Amò, ma che stai facendo?"
E lui, giustamente, scoppia a ridere.
A quel punto, vado a leggermi tutte le risposte al suo commento, giusto per farmi una risata.
Alcuni, come dicevo, avevano compreso di avere davanti un troll scemo, altri no. E per carità, magari non conoscendolo ci sta anche il non capire e il pensare che sia un idiota brutto e cattivo, però -come sempre- c'è un però.
Il però in questione sono i commenti inferociti di diverse donne che avevano preso seriamente il suo commento e che  invece di insultare lui per quello che aveva scritto cosa fanno?
Insultano sua moglie, quindi la sottoscritta. Io ero a casa a pensare al mio semi-permanente e nella discussione non c'entravo assolutamente nulla, non avevo scritto nulla, non ero neanche particolarmente interessata alla cosa.
Donne che rivendicano la superiorità delle donne insultando una donna che non c'entra nulla e che non hanno mai visto neanche in foto.
"La moglie è una sfigata". Ah. 
Quindi sono una sfigata
Mettiamo che il Marito fosse stato serio, cosa c'entro io? Perché non dire a lui che uno sfigato, ma dirlo a me completamente a caso?
"Tua moglie se la gode alle tue spalle con altri uomini". Ah.
Quindi oltre che sfigata, sono anche mignotta e vado con altri uomini completamente a caso.
"Tua moglie fa pena". Ah.
Sfigata, mignotta e anche suscitatrice di pena. Senza avere fatto nulla.
"Le donne hanno fatto grandi cose, noi donne siamo belle, brave e buone, ma tua moglie fa schifo". Ah.
Sfigata, mignotta, suscitatrice di pena e faccio anche schifo.
Gli insulti venivano tutti da donne che, per rivendicare la superiorità del gentil sesso, hanno pensato bene di insultare una che, come unica colpa aveva quella di stare cercando qualcuno che le facesse le unghie (cosa che in realtà loro non sapevano, ma tant'è) che lo so, lo so, è una grande colpa, me ne rendo conto, ma addirittura darmi della mignotta e della sfigata?

E quindi, leggendo le parole gentili che mi sono state rivolte senza che io fossi intervenuta nella discussione, ho iniziato a farmi delle domande: perché non insultare il diretto interessato dicendogli, che ne so, che era uno sfigato, un puttaniere, che ha il pisello piccolo?  
Perché insultare la di lui consorte che ha, a quanto pare, come unica colpa quella di essere una donna? 
Gli uomini che non avevano colto l'ironia -pochi, pochissimi- a dire il vero hanno insultato lui, non hanno tirato in ballo la povera moglie. Le donne invece si sono scagliate tutte contro di me.

Io non sono una di quelle che sta lì a piangersi addosso perché le donne sono trattate male dalla società intera, dubito che farò mai una cosa del genere, mi sta anche un po' sulle palle chi urla continuamente al sessismo (qui per saperne di più), ma ammetto che questo accanirsi contro una donna sconosciuta da parte di altre donne mi ha lasciata un po' perplessa.
Un uomo mi fa arrabbiare e quindi io insulto una donna. Non fa una piega.
Poi però non vi lamentate se un uomo vi insulta a caso, eh. Siate coerenti almeno.

A questo punto visto che una risposta ai miei dubbi non ce l'ho, che volete che vi dica?
Voi insultate a caso, io sarò anche una sfigata, ma nel frattempo ho trovato qualcuno che mi ha fatto le unghie e posso morire mignotta e felice.



27 commenti:

  1. Per questo io odio tutti, donne e uomini allo stesso modo. Faccio prima.

    RispondiElimina
  2. Cara Gilda, mi piaci da morire! tu la verità la dici sempre per questo ti ammiro.
    Ciao e buona Epifania con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Stamattina ho visto il post incriminato, con già un po' di commenti a corredo. Ho capito che era una trollata solo perché conosco il troll, altrimenti non ci sarei arrivato.
    Mi sono chiesto "che faccio, scrivo a Gilda per dirle che ha sposato uno scemo?
    "Simpatico, affettuoso, generoso, gentile, paziente, bello, ma scemo"
    Poi ho pensato che lo sai benissimo quanto è scemo tuo marito, che te lo dico a fare?
    Prima di leggere il post del blog sono tornato a ricercare la trollata di tuo marito. Te l'ho già detto che è scemo? Da come l'aveva scritta avrebbe fatto gonfiare la vena a chiunque, se ci fossi cascato gliene avrei scritte di tutti i colori, a lui però.
    E, niente, la trollata non l'ho trovata. Poi ho letto qui e ho capito. Forse è stato lui a cancellarla. Perché un conto è divertirsi a fare il troll e attirarsi il meritato odio (ma che gusto ci prova?), un altro è permettere che qualcuno insulti tua moglie a buffo, dandole pure della mignotta (poi ti mando una vignetta su quanto è inopportuno usare il termine mignotta come offesa, ma questa è un'altra storia).
    Forse, eh. Magari non è così, ma posso immaginare che l'abbia fatto. Non lo conosco, ma è una di quelle persone che immagino davvero splendide, e se l'ho capito un po' ci sta che abbia fatto così.
    E se l'avessi trovato non me la sarei tenuta, mi avresti visto mitragliare queste sfigate di insulti fino a farle crollare.
    Del resto ste poveracce sarebbero capaci di darti della mignotta sapendo che ti fai la semi-permanente alle unghie, ce le vedo. Difesa a spada tratta della parità dei sessi, ma se ti trucchi sei zoccola.
    Ed è quello che hanno fatto. Insultare la moglie del troll, invece del troll stesso, è quello stesso tipo di sessismo che porta a insultare la donna come "puttana" e l'uomo come "figlio di puttana".
    - Non si insultano le donne, tua moglie è una sfigata.
    - Scusa, che ti puoi spostare un momento, vediamo se si trova lì
    - Che stai cercando?
    - La coerenza



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta il non capire la trollata (anche se in questo caso erano in tanti ad averlo capito), ci sta assolutamente, però il punto è proprio quello, ovvero la coerenza. Insultare una ndonna solo perchè donna e non il diretto interessato se è un uomo mi fa diventare matta.
      Però ieri mi hanno scritto che dovrei prendermela col Marito che mi ha messo in qiesta situazione 😅 al di là che lui non mi ha neanche nominata, ovviamente a giustificare chi insultava chi era? Una donna ovviamemte 😁

      Elimina
  4. Scusa ma che divertimento c'è nello scrivere commenti apposta per creare scompiglio?
    Detto questo, non capisco quelle donne che hanno insultato te invece di lui. La solidarietà femminile non esiste, se non in sporadici caso o fra vere vere vere amiche

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, i commenti mica vengono fatti per creare scompiglio, al massimo per farsi una risata. Poi purtroppo capita che non venga colta l'ironia (succede anche a me, eh) e si prendono insulti a caso, ma il problema non è quello.
      Il problema è insultare persone che non c'entrano solo perchè donne 😅

      Elimina
  5. Io sono una donna, sono anche femminista e non penso che le donne intese come un insieme unico siano meglio degli uomini, intesi allo stesso modo. Immaginati quante me ne dicono queste e quelli (perché fa maschio illuminato dire che si è peggio).
    In più ho due figli maschi e nessuna intenzione di insegnargli a vergognarsi solo perché hanno un'appendice tra le gambe.
    Mi fanno sempre arrabbiare le donne "meglio" che si comportano come streghe isteriche verso le altre donne per rimarcare le colpe, le storture, le mostruosità del patriarcato pensando di esserne fuori solo loro quando ci sono dentro con tutti i piedi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con ogni singola parola, non avrei saputo davvero dirlo meglio!

      Elimina
  6. Le peggiori nemiche delle donne sono quasi sempre altre donne. Sig.
    PS: anch'io ho un marito scemo. Adorabile, intelligente, ma scemo. Memorabile la volta in cui sia i suoceri (che abitano sopra) che i cognati (che abitano sotto) si convinsero che fossimo a un passo dal divorzio causa finta scenata sulle strategie da usare a Risiko. Neppure quando ci videro ridere fino alle lacrime si rassicurarono...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi non sono l'unica ad avere sposato uno scemo? :D
      Però lo ammetto, credo che se non fosse così non sarebbe mio marito!

      Elimina
  7. Come ti ho già detto io trovo allucinante che si insulti la moglie di qualcuno solo perché non si è d'accordo con quel qualcuno...a prescindere dalla trollata o meno

    RispondiElimina
  8. Boh, magari pure le donne dei commenti erano troll sceme e non dovevi prenderle sul serio... secondo me con i dialoghi su Internet bisogna pensare solo questo perchè la gente non ce la fa a volte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei, a me sembravano serie, ma in realtà non è tanto l'insulto in quello specifico post: è una riflessione più ampia sul fatto che si tenda con estrema facilità ad insultare la donna piuttosto che l'uomo, anche se è il diretto interessato!

      Elimina
  9. Ciao, ma ti ricordi che ne avevamo già parlato? in quel caso non c'entravano i commenti da troll ecc, ma di come le donne fossero oggetto spesso di un trattamento pesante e di quanto il sessismo fosse presente nella nostra società...
    io raccontavo come le donne, secondo la mia esperienza, fossero oggetto di insulti a prescindere, e non è un' eccezione il fatto che questi insulti possano venire dalle stesse donne. Secondo me di sessismo è pieno ogni aspetto della società, senza distinzione di sesso e possibilità economica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, ricordo bene e ricordo anche che ti avevo detto che secondo me non sempre si poteva parlare di sessimo. Il mio errore è stato quello di pensare che il sessismo era attuato dagli uomini nei confronti delle donne, invece mi sono resa conto in questo frangente che spesso e volentieri sono donne nei confronti di altre donne. E ammetto che questo aspetto mi stupisce moltissimo, non dico che di default dobbiamo essere solidali verso altre donne, ma neanche massacrarci a vicenda...

      Elimina
  10. Scusa se non c'entra nulla, ma il blog della tua amica Giorgia , le fantastiche avventure di giorgia, sui mezzi pubblici, è sparito? Avevo cominciato a leggerlo e lo trovavo carino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco il blog di Giorgia https://lefantasticheavventuredigiorgia.blogspot.it/
      Ha cambiato indirizzo da poco :)

      Elimina
    2. Sono davvero lusingata da questo commento. Anche se in un post che non c’entra nulla... o forse è adatto? In fondo io e Gilda siamo due donne che anziché insultarci ci vogliamo bene dalla scuola elementare e vi assicuro che non siamo le sole donne a non insultarci amorevolmente. Detto questo, Valgi, ho cambiato l’indirizzo per uno più conforme al titolo del blog è purtroppo Google non mi ha ancora indicizzato e sul vecchio indirizzo non posso intervenire. Grazie per l’interessamento e spero vorrai leggermi ancora 😉

      Elimina
    3. Ps. C’è anche la pagina Facebook se ti fa piacere seguirmi e restare aggiornato anche dopo i miei cambi di sito (e d’umore). 😁 https://www.facebook.com/fantasticheavventure/

      Elimina
    4. Confermo che ci vogliamo bene da venticinque anni e che abbiamo il nostro appuntamento fisso quasi settimanale per spettegolare e rilassarci :D

      Elimina
  11. Io ormai ho rinunciato a discutere su Facebook, davvero. E' impossibile far ragionare la gente, e il risultato è che non capisco, mi incazzo e mi faccio il sangue amaro per dei perfetti sconosciuti che si nascondono dietro all'anonimato.
    Che tristezza 'sta gente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mi arrabbio, in generale mi sono resa conto che Fb è terra di nessuno, però mi piacerebbe che le donne fossero meno arrabbiate con le altre donne solo per partito preso.. quello si!

      Elimina