lunedì 14 agosto 2017

Spiaggia di San Lorenzo a Noto: chi ha il pane non ha i denti

La spiaggia di San Lorenzo a Noto è la classica spiaggia che piace al Marito: sabbia chiara e fine, mare trasparente e lidi super attrezzati.









Prima di tutto bisogna chiarire che, in realtà, è più vicina a Marzamemi e a Vendicari che non a Noto, ma questo è un dettaglio che magari a molti non interessa.
A noi l'avevano descritta come una spiaggia per giovani  e per fighetti, a me non è sembrata né l'uno né l'altro in realtà, però il mare è bellissimo. Davvero bellissimo.
La spiaggia di San Lorenzo è una di quelle spiagge che io definisco paradisi: ha fatto tutto la natura e non ci sarebbe bisogno di fare nulla se non godersi il mare in tutto il suo splendore.
Noi, come sempre, siamo andati un po' all'avventura, non avevamo le idee chiare su cosa avremmo trovato, l'unica cosa che abbiamo capito subito è che c'era tanta, ma proprio tanta gente.
Arrivati quasi in spiaggia abbiamo trovato un parcheggio a pagamento, 3€ per tutta la giornata, giungendo alla conclusione che in Sicilia i parcheggi fronte spiaggia costano praticamente tutti 3€ per l'intera giornata (che è una cifra più che giusta, eh).
Ci siamo quindi trovati davanti ad un enorme lido che prende il nome dalla zona che a me, da fuori, è sembrato molto in stile villaggio Valtur, molto bello e curato, con tanto di palme, edicola e non so cos'altro.
Siamo arrivati alla cassa ed eccolo lì il cartello che vieta di introdurre cibi e bevande che sarebbe il caso di mettere solo se la varietà dei cibi offerti è tale da poter venire incontro alle problematiche di tutti e se i prezzi del cibo sono popolari, altrimenti ne farei a meno.
E no, non intendo mica dire che debba essere consentito portarsi quattro borse frigo con pasta al forno a volontà a testa, sia chiaro.
Alla cassa, dopo mezzora di fila, mi sono vista superare da una tizia davanti agli occhi delle cassiere (qui il commento a caldo) ben consapevoli del fatto che fosse il nostro turno, ma a loro che gli frega di far rispettare la fila?
E qua dovete capire che io, che di solito sono buona e pacifica, divento matta quando mi passano davanti in fila, magari perché amici del cassiere, del barista o di quello che sia (ne ho parlato anche qui), ma insomma eravamo in vacanza, quindi evitiamo (più o meno) scenate, giusto?
Il prezzo per due lettini e un ombrellone è di 25€ che forse, visto che si tratta di una comfort beach (cosa che ho notato andare molto di moda in quella zona) potrebbe anche andare bene (il mare merita davvero, quindi sono di sicuro ben spesi) se non fosse che si sono scordate di dirci che quel prezzo era per due lettini distanti dal mare, in ultima fila.
Se ci avessero detto che c'erano dei prezzi differenti, magari avremmo potuto scegliere, ma forse erano un po' troppo impegnate a far passare avanti amici e parenti. Chi lo sa.
Io avrei preferito pagare di più e stare più vicina al mare ad esempio.


Ci hanno fatto mettere un braccialetto colorato il cui colore cambia a seconda di quanto hai pagato. Per fortuna che a noi queste cose interessano poco, ma magari non a tutti fa piacere doversi tenere un braccialetto che indica se sei ricco o povero.
Mi ricorda un po' un'azienda per cui ho lavorato anni fa in cui il colore del laccetto del badge cambiava a seconda del tipo di contratto che avevi che magari uno non vuole fare sapere a chiunque che il contratto di lavoro gli scade dopo una settimana, chi lo sa.

La spiaggia è oggettivamente bellissima e anche il lido non è male, con tanto di ombrelloni di paglia che a me piacciono tanto.
Noi abbiamo fatto lunghe, lunghissime nuotate alternate ad altrettanto lunghe dormite.

L'altro piccolo inconveniente si è verificato al bar: io sono andata a prendere dei panini per il Marito affamato dopo aver circumnavigato la Sicilia a nuoto e davanti a me ho assistito ad una scena abbastanza triste.
Un signore ha chiesto alla gentile barista il contenuto dei panini -ce ne saranno stati dieci tipi diversi- e dei rustici e si è sentito rispondere che per saperlo doveva prima fare lo scontrino.
Io mi godevo la scena, fortunatamente il Marito può mangiare tutto, ma se i panini fossero stati per me ovviamente questo sarebbe stato un problema perché io ho necessità di sapere cosa c'è dentro ogni singola cosa e anche un paio di altre informazioni sulla contaminazione.
La cosa divertente è che quando vai a pagare, il cassiere ti chiede con cosa li vuoi i panini (immagino a causa di una differenza di prezzo in base al ripieno), quindi non mi è chiaro come si fa a dire come si vuole il panino se non me lo dite prima di fare lo scontrino.
Al di là del fatto che la lista degli ingredienti andrebbero esposti, almeno fatemi portare il cibo da fuori se non volete disturbarvi -che capisco che la domenica ad Agosto siete stanchi e avviliti- a dare informazioni ai clienti.
Due panini comunque alla fine li ho pagati 12€.

Nei 25€ del braccialetto dei poveri è compresa la doccia e l'utilizzo del bagno -da evitare se non volete prendere il colera- e degli spogliatoi. Credo che le stesse cose siano comprese nel braccialetto dei ricchi, ma non saprei dirvelo con certezza.
Ci siamo accorti che, a fianco, c'è anche una parte destinata a quelli ancora più ricchi, con baldacchini al posto dei lettini, ma non lo sapevamo quindi non saprei dirvi il costo e i servizi offerti.


Tutto sommato, il mare splendido supera il resto e, anche stavolta, la colpa è stata in parte nostra che non abbiamo letto le recensioni prima di andare. Le ho lette dopo, per curiosità, e purtroppo, quelle degli ultimi tempi, segnalano quasi tutte la stessa cosa, ovvero che il lido è lasciato in mano a chi di turismo probabilmente non ne sa abbastanza. 
Chi ha il pane non ha i denti, insomma.
Ho un amore smisurato per la mia terra -credo che sia abbastanza chiaro- e continuerò a ripetere sempre che così i turisti non tornano perché chi paga non ha sempre ragione, ma vuole quanto meno essere trattato con educazione e gentilezza. E di turisti, in Sicilia, ne abbiamo bisogno.
Una spiaggia che è un paradiso, con un mare bellissimo, va valorizzata, non lasciata in mano a chi si scoccia persino di dare un'informazione. 
Fortunatamente, queste realtà sono poche, pochissime, magari è stata solo sfortuna di chi, come noi, è andato negli ultimi tempi (le recensioni precedenti sono quasi tutte positive) ma ecco di gente come noi a cui basta il mare bello per essere felici ce n'è poca. E io lo terrei a mente.

8 commenti:

  1. Cara Gilda, voglio solo dirti che mi è piaciuto il titolo, che ha pane non ha denti!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, piace molto anche a me :)

      Elimina
  2. Purtroppo ci sono un sacco di posti belli in Italia in mano a chi non ne è degno io sono appena stata a marina di camerota il mare e una cosa favolosa ma non ci tornerò mai più per tutto il resto! Nei negozi appena sentono l accento del nord alzano i prezzi che neanche in via Montenapoleone! Se fossero onesti dovrebbero solo di turismo con le spiagge e il mare che hanno invece preferiscono "rubare" su qualunque cosa e non far tornare più le persone! Un esempio? In tutto il paese ci sono piante di fichi d India ovunque cariche e a disposizione di tutti e loro li vendono a 3 euro al chilo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa cosa che quando sentono "accento da turista" (come lo chiamo) aumentano i prezzi succede spesso purtroppo :(

      Elimina
  3. Di ritorno da 2 gg dalla Sicilia piango ancora per la nostalgia. Perfino la mia figliola preadolescente con ormoni da ragazzina arrabbiata mi ha chiesto se l'anno prossimo torniamo. E abbiamo visto relativamente poco: qualche giorno a Palermo a vedere le principali bellezze artistiche e i punti chiave della triste storia mafiosa (avevamo "guide" locali molto istruite a riguardo) con punte a Mondello, Monreale e Cefalù e qualche giorno sui paesi del messinese andando al mare a Mongiove di Patti e a Capo d'Orlando. Mare fantastico, paesaggio da mozzare il fiato, cibo e persone altrettanto.
    Ma anche tanto rammarico per vedere spesso sprecate le grandissime doti che ha la sicilia in toto: attese infinite nei locali bar-ristornati anche vuoti, spesso dimenticanze degli ordini e una su tutte tentativo di farci pagare di più al parcheggio giornaliero a Cefalù(10€ invece che 8€)visto che il cartello era enorme fuori dal parcheggio e dopo aver letto non ci si poteva far fregare...(ma ci hanno provato lo stesso, che schifo).
    in generale verso le persone del nord che non conoscono sono scostanti, anche tra bambini hanno notato queste cose, il nostro gruppo era di tantissimi bambini che hanno sentito verso di loro da parte degli altri un po' di antipatia ("sono milanesi..."). Ma non parlo ovviamente dei parenti che sono le persone migliori e capaci di donarti tutto ciò che hanno.
    grazie per le notizie sulle tue gite, ho scoperto tanti posti che voglio senz'altro visitare.
    ciao
    barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto di fregare i turisti -o quanto meno provarci- devo purtroppo darti ragione. Certo, non è ovunque così, anzi devo dire che sono la minoranza, ma ci sono ed è gravissimo. A volte ci provano anche con mio marito, il cui accento romano è molto marcato, ma lui la Sicilia la conosce meglio di tanti siciliani per ovvi motivi e non ci riescono (vero è che spesso parlo io).
      Il motivo per cui racconto anche cose negative della mia terra è proprio questo: cercare di "sensibilizzare" chi lavora con i turisti. Poi magari ovviamente non ci riesco, in fondo non sono nessuno, ma ci provo.

      Palermo è meravigliosa, sono di parte, ma è davvero uno spettacolo.
      E i milanesi, lo so, non li vediamo proprio di buon occhio :(

      Elimina
  4. Ci sono stata anche io! Ma avevo il braccialetto giallo poverissimo per cui spiaggia libera e al massimo potevamo usare la doccia e il bagno... devo dire pero' che dopo un po' di insistenze al bar mi hanno perfino fatto un panino senza glutine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che io non mi fido molto quando tirano fuori le robe che posso mangiare dopo insistenza? 😂

      Comunque, ecco: non sapevo ci fosse anche il braccialetto super povero!

      Elimina