lunedì 13 marzo 2017

Peso meno con il gesso che senza

Io sono un sacco di cose: sono allegria, sono stupidera, sono frivolezza, sono follia, sono (ogni tanto, a piccole dosi, quando mi ricordo) genio, sono permalosità, sono dolcezza, sono gentilezza, sono rabbia. Sono tante, tantissime cose.
Sono anche febbre a 39° e uno stomaco che, tanto per cambiare, se n'è andato per i fatti suoi. 
Sono sopravvissuta anche a questo.
Non mi veniva granché da ridere stavolta, eh.
Credo comunque di aver dormito quasi tutto il tempo, tra una lamentela e l'altra.
Ho la casa piena di fiori.
Ho ricevuto un sacco di coccole.
Ho dovuto dire a qualcuno: Ehm, forse non è il caso che mi vieni a trovare" perché proprio non mi reggevo in piedi. A quest'ora avrei ancora più fiori. Forse una borsa gialla in più. Magari anche una teglia di ravioli al salmone fatta in casa.
Non mi piace il gesso. Lo tollero, mi fa ridere la situazione, ma non mi piace.
A Milano mi avevano detto che non potevano togliermelo loro il gesso in quanto fuori regione.
In ogni caso, non potevano neppure farmi le impegnative per le medicine a Milano. 
Fidanzato si è sparato 600 km e ha organizzato in trasferimento in grande stile per riportarmi a Roma. Mancava solo il tappeto rosso lungo tutto il GRA. So che l'unico motivo per cui non c'era è che avrebbero dovuto vietare l'accesso alle auto per metterlo e forse non era esattamente il caso.
Ho prenotato la visita per la rimozione del gesso, il giorno che mi hanno detto loro.
"Signorina, lei lo sa che non è detto che il gesso glielo tolgono quel giorno, vero?"
"Ehm, in che senso?"
"Valuteranno sul momento se è pronta o se è il caso di tenerlo ancora"
"Ah si certo, ci mancherebbe"
La risposta corretta era qualcosa tipo: "Dopo venticinque giorni di gesso, se non me lo togliete, me lo smuro con martello e scalpello", ma sono stata educata. L'educazione mi contraddistingue (quasi) sempre.
"Deve portare le lastre che le hanno fatto a Milano"
Che non ho.
"Certo, le ho già richieste all'ospedale, mi hanno detto che me le avrebbero spedite"
"Eh, ma con la posta non si sa mai"
"Confido nell'ottimo servizio delle nostre poste"
Anche l'ipocrisia mi contraddistingue a volte. 
E' stato a questo punto che, prima della febbre, ho iniziato a tampinare l'ospedale milanese, implorando di mandarmele con il piccione viaggiatore piuttosto che con una raccomandata.
"Se non dovessero arrivarle le lastre, la procedura è diversa, deve fare la fila al pronto soccorso per farsi togliere il gesso"
"Certo, ma vedrà che arriveranno"
Nel frattempo pensavo a qualcosa tipo: "Ok, smuro il gesso con martello e scalpello, faccio una lastra nuova, lo rimonto con la colla".
Si può rimontare il gesso con la colla nel caso, vero? 
"Lei sa che dovrà mettere un tutore, valuteremo un'operazione, la fisioterapia, un ginocchio nuovo?"
"Certo, ci mancherebbe".
Respira Gilda, respira. Conta fino a 1000.
Tra qualche tempo -nè troppo, nè troppo poco- c'è una gara di ginnastica artistica a cui tengo tantissimo. Ho già saltato la prima gara dell'anno ed è stato motivo di disperazione.
Abbiamo prenotato l'hotel sei mesi fa, era tutto organizzato nei minimi dettagli.
Il mio ginocchio rotto ha fatto saltare i piani non solo miei, ma anche di qualcun altro. 
L'hanno presa sportivamente gli altri, un po' meno io.
Mi hanno detto che mi ci portano anche con il gesso a questa gara. Mi hanno detto che in campo gara mi ci fanno arrivare in qualche modo, che ci pensano loro a me. Che si trova il modo di farmi stare comoda. Io ero disperata. 
E sapete la cosa bella? Che mentre io mi disperavo, è intervenuto un mio amico -che è in sedia a rotelle- e mi ha detto che era fattibilissimo andare a questa gara. "E se lo dico io" mi ha detto.
"Io mi attacco a te, nel caso" gli ho risposto.
La verità è che davvero non si sa se potrò esserci, ma è stato bello, mi ha fatto venire voglia di lamentarmi di meno, di essere meno fifona.
E' che il gesso pesa.
Dopo la febbre, mi hanno rimessa in piedi, nel vero senso della parola.
La mamma mi ha lavato i capelli e Lui me li ha asciugati. Non è roba da poco, per asciugare i miei capelli ci vogliono ore. Io li ho pettinati, però.
Ho messo lo smalto che il ginocchio sarà anche rotto, ma le unghie -almeno quelle- sono sane.


"Fai una cosa, pesati così vediamo se davvero il gesso è pesante come dici"
Sono salita sulla bilancia e guardavo il display. Poi mi sono guardata intorno, spaesata.
"Che succede?"
"E' che quando mi sono pesata l'ultima volta pesavo 3 kg in più. Senza gesso"
"Quindi non sapremo mai quanto pesa il gesso"
"Secondo me, pesa almeno dieci kg"
"Sei sempre esagerata, sarà un kg, al massimo due"
"Facciamo cinque"
In ogni caso, peso meno con il gesso che senza.  Certo che la vita è proprio strana.

20 commenti:

  1. Almeno ti sei fatta un sonno.
    Vedrai che gli spostamenti non sono così impossibili... Poi al massimo le gru le affittano anche a privati 😀 Buona fortuna coi piccioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla gru non ci avevo pensato...dici che costa tanto? :D
      Che poi magari recupero anche il piccione strada facendo!

      Elimina
  2. ecco, vuoi vedere che per dimagrire bisogna rompersi un ginocchio? no perchè nel caso, sarei disposta a tutto, anche a mesi di dolore. =P visti i tanti "luminari" che vanno in giro nelle televisioni a sponsorizzare i loro miracolosi metodi alternativi, potresti pensare di farci un'operazione di marketing. non si sà mai! :)
    Nel caso, ricordati di me, mi basta anche una piccola percentuale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che ero dimagrita prima, ma col gesso presumibilmente dimagrirò ancora perchè non è che abbia molta fame..e magari trovo anche il modo di fare i soldi :D

      Elimina
  3. La diplomazia delle tue risposte durante la visita..da Oscar! :D
    Io in alcuni casi me la dimentico :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso e volentieri anche io me la dimentico, ma qua probabilmente ero scioccata per quello che mi dicevano 😂

      Elimina
  4. Riesci a divertirti e ridere in ogni circostanza, mi piace il tuo modo di affrontare la vita!

    RispondiElimina
  5. Ma quando finiranno tutte queste disavventure????
    Comunque io incrocio l'impossibile perché tu a quella gara ci vada eh!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo chiede anche Fidanzato, ma in fondo la nostra vita sarebbe noiosa senza tutti i miei guai, no?
      Grazie per gli "incroci"..magari se tutti incrociano qualcosa funziona :D
      Ps. E tu? Novità?

      Elimina
  6. Mi sa che metto un gesso dal collo in giù e vediamo se non peso di meno anche!
    Oh però come si dice dalle mie parti, quando entrano i guai non vogliono uscire più!
    Speriamo che tu riesca a partecipare alla gara. Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già, non vogliono uscire più, ma io continuo a sperare che prima o poi si stufino di girarmi intorno :D
      Un grande abbraccio anche a te!

      Elimina
  7. Sono spiacente di informarti che il peso perso è massa muscolare dovuta alla pressochè totale inattività.....quando toglierai il gesso la gamba in questione sarà visibilmente più magra dell'altra,specialmente se lo tieni a lungo
    La fisioterapia post-gesso che si fa in questi casi serve anche ad allenare i muscoli atrofizzati
    ciao da Betty (infermiera)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betty, credo in realtà che il peso sia stato perso prima..dubito che in tre giorni di gesso si perdano 5/6 kg :)

      Elimina
  8. Cara Gilda, si dice che che è sempre allegro e sorridente, il cel l'aiuta!!!
    Ciao e buona giornata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non sembra che il cielo mi aiuti molto, ma speriamo bene :)

      Elimina
  9. Vai anche col gesso! Non puoi rinunciare, dai. E poi vuoi mettere quanto sarà divertente la cronaca della trasferta gessata?? ;)

    Un bacione amica mia, vedrai che passerà in frettissima questo periodaccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti vista dal punto di vista della trasferta gessata sembra tutto molto più figo :D
      E so già che quando il gesso non ci sarà più mi mancherà. Oh se mi mancherà. Intanto però ricambio il bacio 😙

      Elimina
  10. Ecco spiegata la tua assenza ma felice di sapere che sei in ottime mani e coccolata. La tua capacità, il tuo tatto e la finezza nel trattare con gli altri, ti assicura una carriera alternativa come Diplomatica! Mi rammarico del fatto che "le poste queste disgraziate" ti perderanno" (ehm...) le radiografie. Avanti così Gilda, dritta verso la meta. PS= lui che ti asciuga i capelli mi ha riportata a quando Hubby lo faceva con me; che dolcezza certi gesti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che dicevo giusto un paio di sere fa a Fidanzato che a furia di dire sempre di si e cercare di venire incontro agli altri spesso trovo qualcuno se ne approfitta?
      Ti dico solo che qualcuno mi ha fatto pressioni perchè attraversassi Roma con il gesso nonostante mi sia stato detto di non muovermi se non costretta e comunque non per così tanto tempo. E questo solo per eccesso di educazione ;)
      Comunque, si: Lui è molto dolce :)

      Elimina