mercoledì 15 febbraio 2017

Happy Valentine's Day

Ieri era san Valentino.
Per me, San Valentino è sempre stato solo e unicamente il compleanno di mia nonna (cliccate qui per saperne di più) e niente di più.
Come coppia, non abbiamo praticamente mai festeggiato, vuoi a causa del lavoro, vuoi a causa del fatto che io sono pessima con questo tipo di ricorrenze. Quest'anno il giorno prima di partire, ho comprato un tubo di Baci Perugina, l'ho lasciato in cucina perché volevo davvero fare una sorpresa al Fidanzato -la mia idea era quella di mandargli una mail in cui svelavo la presenza del tubo proprio ieri- e ovviamente dopo dieci minuti che l'avevo comprato gli ho mandato un messaggio per dirgli: "Ehi, ho comprato i Baci". 
Poi ovviamente ho completamente dimenticato il fatto che fosse San Valentino, se non fosse che ieri mattina quando sono arrivata in ufficio era tutto un "Happy San Valentine's Day" che quasi quasi avevo la nausea.
In cucina, mentre tutti ci preparavamo il nostro caffè o thè prima di iniziare a lavorare, qualcuno ha chiesto alla collega tedesca come si dice "Buon San Valentino" in tedesco e lei ha risposto che loro non festeggiano San Valentino. Non so se è vero, però mi ha fatto sorridere il modo in cui l'ha detto.
Qui ieri c'erano cuori ovunque, Il negozio di stronzate -di una catena che c'è anche in Italia-  aveva le vetrine piene zeppe di cuori di ogni dimensione e colore (dove per colore intendiamo tutte le sfumature che vanno dal rosa chiarissimo al viola, passando per tutti i tipi di rosso).
E soprattutto c'erano tanti cuori luminosi che illuminavano la città, ma proprio tanti tanti.


Mi hanno detto che qui usano le luci per combattere il buio perenne, ma penso che si sottovalutino perchè in realtà, al di là del buio, sono degli artisti a creare atmosfera.
Io ho trascorso il mio San Valentino a cena con due colleghe, una svedese che parla italiano e l'altra italiana arrivata proprio ieri dall'Italia.
Siamo andate in un locale italiano o meglio, un locale di tedeschi che cercano di sembrare italiani o almeno così ci hanno detto.
Non abbiamo scelto noi italiane, ma abbiamo accettato volentieri perchè qui cercano di farci sentire bene e il gesto di scegliere un locale diciamo italiano era pensato per noi. E la cena non era comunque male.
Io comunque mi sono già rifiondata nei meandri del salmone e delle aringhe che so già che mi mancheranno quando tornerò in Italia. La notizia del giorno è che sono riuscita a trovare un pò di posto in valigia per portarmi dietro un pò di scorte alimentari per sopravvivere all'astinenza. Poco, ma è meglio di niente.
Ieri sera c'era tanta gente in giro, qui non è usuale durante la settimana. Tante coppie, ma anche tanti gruppi di amici. E io ho ripensato a quando non riuscivamo a trovare un tavolo per quattro al ristorante per festeggiare il compleanno di mia nonna perchè non eravamo...una coppia!
Dopo la cena, io e la mia collega italiana abbiamo camminato tanto, abbiamo guardato l'acqua che vi sembrerà una stronzata, ma credetemi che è una sensazione meravigliosa guardare l'acqua illuminata a giorno dalle luci dei palazzi. Potrei farlo per ore. E ieri sera la temperatura era sopra lo zero, quindi quale occasione migliore?
E poi, sono tornata in hotel. Ho aperto la porta della mia camera mentre parlavo al telefono con Fidanzato e l'ho visto subito: un cioccolatino a forma di cuore, di rosso incartato sopra gli asciugamani puliti che a loro volta stavano sopra il letto rifatto di fresco.


E' stata una sensazione piacevole. Sto diventando vecchia se sono felice persino per un cioccolatino.
Che, per la cronaca, non ho mangiato.

4 commenti:

  1. Io avrei divorato il cioccolatino :D
    Sono pure io un po' come te: magari ho un pensiero per San Valentino, o per il compleanno ma poi non resisto e lo do subito... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non mangio mai cibi di cui non posso leggere gli ingredienti causa allergie, altrimenti mangerei anche il tavolo :D
      Comunque mi consola sapere di non essere l'unica a non essere assolutamente in grado di fare sorprese :)

      Elimina
  2. Cara Gilda, come vedi ora b^che il brutto male se ne è andato sono qui per un saluto!!!
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Ero preoccupata per te, non mi avevi più scritto.
    Sono contenta che ora vada tutto bene. Un abbraccio.

    RispondiElimina