venerdì 25 marzo 2016

L'evento dell'anno: il mio trentesimo compleanno

Io ho sempre avuto un problema con il trentesimo compleanno che si avvicina inesorabile.
Sarà che a 29 anni e 365 giorni (che poi, sarebbero trent'anni) non potrò più partecipare ai concorsi Rai -ammesso che escano- che sono sempre stati il mio chiodo fisso da quando ho memoria, sarà che il 2 è un numero che mi è simpatico e abbandonarlo così mi fa soffrire, ma questo problema ce l'ho. E non è un segreto.
Manca meno di un mese, non chiedetemi di contare i giorni che faccio fatica a fare i conti, anche quelli più elementari.
E ho chiaramente cominciato a molestare chiedere in modo gentile, garbato e assolutamente non insistente: "Cosa mi regalate?" allegando liste che i seienni alle prese con la prima letterina a Babbo Natale mi fanno un baffo.
Qualora vi interessasse, ho chiesto le Converse -un nuovo modello uscito un mese fa- che si aggiungerebbero alle novantasei paia già possedute, la bicicletta rosa che chiedo da secoli e nessuno mi regala mai e un albero di limoni, quello che si tiene nel vaso e che starebbe benissimo nel mio terrazzo. L'albero di limoni ha gettato tutti nello sconforto, loro negano, ma io so che si domandano cosa hanno fatto di male per meritarsi una fidanzata o una figlia (a seconda dei casi) che chiede alberi di limoni in dono per il trentesimo compleanno.
Alla lista regali, si aggiunge l'annosa questione festa.
"Non festeggio" ho detto convinta di ciò che stavo affermando.
"Andiamo a cena fuori" ha suggerito il genitore maschio alfa.
"Si, andiamo al ristorante tal de tali" ha suggerito la genitrice.
"Mangiamo la paella che a Fidanzato piace" ha aggiunto il genitore maschio alfa.
L'ultima volta che ho mangiato la paella l'ho vomitata. E comunque, il compleanno sarebbe il mio, non quello di Fidanzato. Per dire, eh.
"Non la voglio la paella"
"Ma è buona"
Sul ristorante non ci siamo messi d'accordo, ho comunicato un laconico le faremo sapere alla genitrice e mi riservo di decidere in seguito.
"Che torta vuoi?" ha domandato quindi la genitrice.
"Voglio la Devil"
"Ma la Devil non piace a nessuno"
A me si, madre, è la mia torta preferita, voglio quella. Se nessuna la mangerà, la finirò io. Tutta.
"Vorrei trenta candeline, non quelle odiose candeline a numero"
"Sono troppe, quindi prendiamo il numero"
Il compleanno sarebbe sempre il mio e io odio le candeline a numero, da sempre.
E comunque, cosa significa esattamente che le candeline sono troppe? Che sono vecchia?
Hai quasi settant'anni madre, attenta a te, che per il prossimo compleanno ti piazzo tutte le candeline una per una sulla torta che non ne basta una grande quanto Piazza del Popolo.
"Vuoi invitare gli amici a casa per brindare e mangiare la torta dopo cena?"
"No, genitrice, non ho voglia di fare una festa"
(A meno che gli invitati non si presentano tutti con un albero di limoni)
"Sicura?"
"Sicura, madre, grazie del pensiero, festeggiamo io, tu, papà, Fidanzato, il cane, il gatto e la iena"
"Lula non è una iena, è una gatta affettuosissima" ha risposto mia madre mentre la gatta la azzannava perchè lei tardava a darle da mangiare.
Poi è passato un giorno, poi due, e niente: sono tornati alla carica con sta benedetta paella.
Io, nel frattempo, ho mandato inviti a centinaia di persone. Perchè sono una persona coerente e soprattutto decisa. Non cambio mai idea.


"Tuo padre per i miei trent'anni mi ha regalato un orologio d'oro" ha concluso la madre, guardando la lista di cose desiderate.
"L'albero di limoni costa meno, quindi, per favore, regalatemelo".
Poi grattugio l'orologio d'oro e glielo metto nel vaso, sai mai che crescano pepite d'oro al posto dei limoni.

4 commenti:

  1. Non farti convincere, monopolizza la serata e decidi tutto tu, che i 30 anni sono una roba importante. Non mi ricordo cos'ho fatto per i 31, i 27, ecc. ma i 30 li ricordo eccome! (Poi ci dici cosa ti ha regalato Fidanzato, vero? ^_^)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo che ve lo dico :P
      Cmq si, loro ci provano, ma tanto decido io. Eccome se decido io XD

      Elimina
  2. che bello una pianta di limoni!!!!
    Ma qual è la torta Devil?
    Non ricordo se o come abbiamo festeggiato i miei 30 anni. È passato troppo tempo. Scusa vado a piangere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quale troppo tempo che sei una ragazzina!!!
      La Devil è una torta che fanno a Palermo (da non confondere con la Devil Cake americana):panna e una specie di pan di spagna al cioccolato. Semplicissima!

      Elimina