mercoledì 25 novembre 2015

Buon compleanno Mamma

L'età non la scrivo altrimenti, probabilmente, mi disereda. 
Un numero imprecisato di anni fa nasceva mia madre, anche se sui documenti la data di nascita riportata è quella di tre giorni dopo. I suoi genitori erano minorenni -all'epoca si diventava maggiorenni a 21 anni- e la nonna, da cui per altro ha preso il nome, non si decideva a firmare sti benedetti documenti per registrare l'infante al comune. No, a quei tempi non ci pensava l'ospedale, si nasceva in casa, immagino sul tavolo della cucina.
Le ho chiesto come festeggerà il suo compleanno e mi ha risposto che andrà a piantare alberi, non fate domande al riguardo. Ognuno festeggia come crede.
Mi ricordo quando Mamma doveva compiere cinquanta anni, aveva organizzato una grande festa perchè mezzo secolo è pur sempre mezzo secolo, ma poi la festa non venne più fatta perchè pochi giorni prima del suo compleanno morì suo fratello. Era molto attaccata a quel fratello di due anni più piccolo di lei, racconta sempre di quando lui le ruppe una bambola con il viso di porcellana -sottolineando che ai tempi si aveva una sola bambola- e lei, per la legge del taglione, gli tiro i capelli fino a staccarglieli.
Qualche anno, comunque, dopo la storia si è ripetuta e pochi giorni prima del suo compleanno morì sua madre, nonchè mia nonna, quindi, anche in quel caso, non volle festeggiare. 
Non è mai stata fortunata in questo: quando si è laureata era morto suo padre da cinque giorni.
Eppure, io mia madre non l'ho mai vista triste, ha sempre un sorriso, è sempre attiva, non si arrende mai, va sempre avanti.
Ha studiato a Parigi mia madre e poi è andata un anno a Londra quando ancora gli expat non esistevano, non c'erano i telefoni nemmeno nelle case (o almeno credo, comunque di sicuro non c'erano gli smartphone) e racconta sempre che sua madre le mandava le lettere, con dentro 10.000£. A quei tempi, si potevano spedire i soldi nelle buste e, so che non ci crederete mai, arrivavano pure.

Quarant' anni passati a fare l'insegnante e, con mio sommo rammarico, prima di insegnare, lavorava in Rai e ha deciso di lasciare quel posto. E io ancora mi danno per questo e le dico sempre che se fosse ancora in Rai, anche io adesso probabilmente sarei in Rai e invece niente, sono otto anni che provo in tutti i modi -quanto meno quelli leciti- a farmi prendere in considerazione anche solo per un colloquio ma niente, non c'è verso. E lei, serafica, risponde che non poteva prevedere che avrebe avuto una figlia che lavora in televisione. E chi mi conosce lo sa bene che la Rai è il mio chiodo fisso, il mio obiettivo (che ovviamente non si realizzerà mai per ovvi motivi) e un sacco di altre cose, ma tant'è.

Ne avrei di cose da raccontare su mia madre, potrei raccontare aneddoti per ore. A parte la storia della Rai e quella volta in cui ha buttato una Louis Vitton perchè non le serviva più non pensando che un giorno la figlia sarebbe cresciuta a avrebbe avuto un disperato bisogno di quante più Louis Vitton possibili, è stata ed è una mamma fantastica e direi che, in fondo, mi ha cresciuta bene.
Abbiamo un contratto io e mia madre, un contratto in cui c'è scritto essenzialmente che lei vivrà fino al 2320 perchè io, senza la mia mamma, sarei perduta. Dice sempre che non le sembra umanamente possibile, ma sottovaluta i super poteri delle mamme. E quindi, di compleanno da festeggiare ne avremo ancora tantissimi.
Buon compleanno Mamma, ti voglio bene.

11 commenti:

  1. Bellissime parole!!! Tantissimi auguri alla tua super Mamma!!

    RispondiElimina
  2. Mi luccicano gli occhi, è il più bel regalo che tu mi abbia potuto fare e...... non so cosa scrivere, solo che mi sembra improbabile sopravvivere fino al 2320, ma non disperare, le vie del Signore sono infinite. Mi preoccupa una sola cosa. Le persone che conosco non ci saranno più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarò io, mi sembra sufficiente :P
      Il 2320 comunque mi sembra un buon compromesso, io avrei detto il 2570 inizialmente!

      Elimina
  3. Gilda, che tenera sei! La tua mamma e` fortunata! Buon compleanno , mamma di Gilda!!!!!

    RispondiElimina
  4. Auguri alla tua super mamma anche se in ritardo.

    RispondiElimina
  5. Ormai è passato da mesi il compleanno di tua mamma ma io ho conosciuto tardi il tuo blog e quindi mi sto portando avanti adesso. Tra le tante cose ci ci accomunano (cavalli, Svezia, allergia, fratture ) c'è il fatto che mia mamma è parigina e mio Papà si laureò alla Sorbona. Comunque la tua mamma mi piace. Ha il cipiglio di un generale tre stelle, compatta la famiglia e sorride "malgrado la vita", talvolta, sia dura. Auguri mamma di Gilda e complimenti per sua figlia. Greta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Greta grazie, da parte mia e da parte della mamma che hai descritto proprio alla perfezione :)
      Per altro anche mamma ha studiato alla Sorbona :)

      Elimina