martedì 14 luglio 2015

Festino di Santa Rosalia

Tra le cose che più mi mancano di Palermo c'è lui, la festa dell'anno: il Festino di Santa Rosalia.
Santa Rosalia è la patrona di Palermo, cosa che non possiamo dimenticare facilmente visto l'enorme orribile statua che guarda tutta la città da Monte Pellegrino.
Siccome noi palermitani siamo speciali, la Santa la festeggiamo due volte l'anno, il 15 Luglio e il 4 Settembre. Ebbene si, due giorni rossi sul calendario per festeggiare la Santa e non uno come tutte le città normali.
Siccome a noi piace fare le cose in grande, noi non ci limitiamo a festeggiarla il 15 e il 4. Cominciamo la sera prima.
Ed è per questo che la sera del 14 Luglio c'è quella che per me è la festa dell'anno che consiste più o meno nel chiudere un sacco di strade e fare sfilare il carro in cui si trova la statua della Santa dalla Cattedrale a Porta Felice, al Foro Italico passando per il Cassaro che è l'asse viario più importante della città.
E per chi si aspetta un carro con quattro scalmanati al seguito, ebbene, sappiate che vi state sbagliando.
L'ultima volta che sono andata al Festino, nel 2010, hanno sfilato cento carri siciliani trainati da cavalli con sopra una modella stra figa. Alla fine, era arrivato il carro con Santa Rosalia -sontuosissimo- e che, quando è uscito a mare, sono partiti dei fuochi d'artificio a ritmo di musica che sono durati circa due ore. DUE ORE.
Chiaramente, io e le mie amiche -altre invasate di Festino come me- eravamo arrivate alla conclusione che tanto valeva cenare a Piazza Marina (anche perchè dopo, non si passa più) e aspettasse che la Santa passasse di là e poi accompagnarla fino al mare (che dire 500 metri è dire poco). Ma è il clou della festa.
Io non sono esattamente religiosa, ma questa festa mi affascina in modo particolare e, da quando non riesco più ad andare, ogni volta che arriva il 14 Luglio mi viene la malinconia, quella vera.
Saranno le bancarelle, sarà il fatto che si mangiano le lumache (che a me non piacciono, ma sono un fan sfegatata della tradizioni popolari), sarà che quando arriva la Santa è sempre un'emozione pazzesca, sarà che mi piace il fatto che è il Festino unisce tutte le classi sociali. Di fronte a questa festa, non c'è differenza culturale che regga: siamo tutti là per la stessa ragione. Per il Festino.











Se volete sapere qualcosa di più sul Festino e su Santa Rosalia cliccate qui

5 commenti:

  1. sappi che da quest'anno, è stata fatta una nuova statua della Santuzza e fino a ieri mattina è rimasta coperta davanti la Cattedrale!

    RispondiElimina
  2. Uh.....a me manca da morire la festa di Sant'Agata...patrona di Catania!!!! Quanti anni è che non vado purtroppo.... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono l' unica allora che e affezionata alle feste patronali ;)

      Elimina