sabato 21 marzo 2015

Handmade, blog e richieste particolari

Da un pò di tempo a questa parte, si è diffuso moltissimo l'handmade: ho una miriade di amiche e conoscenti che creano di tutto, dai gioielli alle borse, passando per il cake design e lo scrapbooking.
Io ho la stessa manualità di un gufo morto, quindi nutro grande ammirazione per chi si diletta con queste cose. E poi, diciamo le cose come stanno, oltre che una passione, queste cose possono diventare una fonte di guadagno. Magari, ecco, non ci si fanno i miliardi, ma qualcosa si tira su.
E poi vuoi mettere la soddisfazione di vedere qualcuno che indossa o ha in casa qualcosa che hai creato tu?
La maggior parte di queste artiste fa sapere al mondo che crea qualcosa tramite i social network.
Niente di più facile, almeno secondo me. E almeno fino a ieri.

Poi c'è l'universo delle blogger. Io più che una blogger, preferisco definirmi una che si interessa di molte cose, gira, vede gente, si muove, conosce, fa delle cose, vede gente e poi le scrive sul blog.
Niente di più facile. Questo veramente però, non come l'handmade.
Però, sui blog vanno molto di moda quelle che io chiamo marchette, ma che in realtà si chiamano post sponsorizzati: in pratica, tu vendi un prodotto, a me lo dai gratis e io scrivo che è troppo bello e tutti, per vivere meglio, devono comprarlo. Se poi, tu che vendi sei un'azienda grossa, oltre a regalarmi di tutto, mi paghi anche.
Non ho nulla contro questa pratica, potrebbe essere molto interessante, ma non ho ancora capito se chi scrive che quel prodotto è fighissimo lo pensa veramente o lo scrive perchè deve farlo. Quando lo scoprirò, prometto di farvelo sapere.

Ok, queste due interessantissime storie non sembrano collegate, ma invece lo sono.
Ho un'amica che crea gioielli con le pietre naturali. Ieri ho scoperto che queste pietre naturali costano un sacco di soldi, si ordinano tramite dei siti specializzati e poi, ovviamente, c'è la manodopera.
E io che pensavo ci volesse solo un pò di manualità e un pò di fantasia!
Comunque, questa amica ha realizzato per me un anello perchè voleva sottoporre un nuovo materiale a dei test (non fate domande, io non le ho fatte perchè tanto non avrei capito la risposta).

"Scegli una pietra"

"La voglio bluuuuuu"
"Guarda tra le foto le pietre blu e vedi quella che ti piace di più"
"Voglio questa"
"Ma è bianca"
"Misurati il dito"
"In che senso?
Cambio idea facilmente, lo so. E sono anche un pò tonta.
Ma alla fine ho avuto il mio anello con la pietra bianca della misura perfetta per il mio dito.
Quando gli esperimenti saranno conclusi, vi farò sapere. Al momento, non ho proprio capito niente.


Insomma, ieri sono andata a prendere questo anello e tra una chiacchiera, una pizza e un pò di pettegolezzi ho scoperto che tante blogger l'hanno contattata per chiederle di inviare loro un pò di gioielli gratis così glieli avrebbero recensiti.
I gioielli sono molto belli, ma non stiamo parlando di un'azienda che si può permettere di inviare gioielli gratis a tutto il mondo blogspot e wordpress. Non sarò sveglia, ma almeno a queste cose ci arrivo.

Davvero, eh. Ha ricevuto decine e decine di richieste di questo tipo, di gente che ovviamente non conosce. Alcune non avevano nemmeno un blog, ma volevano i gioielli gratis per sfoggiarli.
"Sai, io li indosso e quando mi chiedono dove li ho presi, do il tuo nome".
E se non te lo chiedono? E poi, scusa, ma chi sei? Monica Bellucci?
No, sono Pina della quinta bi.

Furbe, eh. Io ti mando otto collane, cinque anelli, dodici bracciali e tu mi scrivi un post in un blog.

Oppure li sfoggi a scuola.
Un affarone insomma.
I gioielli poi sono veramente belli (sono quelli in foto), quindi posso anche comprendere che uno ci prova.
Ma questa è una di quelle cose che rientra nel sono un attimo perplessa.
Mica sono tutti scemi.
Mi sono fatta spiegare un pò di cose (ovviamente perchè volevo scriverci un post) e ho scoperto che alcune pietre si trovano solo in determinati posti e quindi bisogna farsele spedire. A caro prezzo.
Ho scoperto poi che quello che io pensavo fosse fil di ferro, in realtà è un acciaio particolare.
E ho scoperto, infine, che per fare una collana ci vogliono ore.
L'ultima cosa che ho scoperto è che questa amica tratta le sue creazioni come figli e quando se ne deve separare -non per regalarle eh, ma per venderle- soffre un pò.


Ringrazio Crystal Energy per avermi permesso di raccontare queste storia e di utilizzare le foto.
Nessuna collana, nessun bracciale e nessun anello sono stati maltrattati per la realizzazione di questo post.


16 commenti:

  1. Sono belli e due giorni fa le ho ordinato un anello...ma lo voglio pagare, GIURO. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahahahaha so dell'ordine perchè c'ero anche io mentre vi scrivevate :P
      Cmq,per fortuna,ci sono molte clienti normali,ma ero sconvolta a sentire ste cose,mi ha raccontato un sacco di storie dell'orrore...

      Elimina
  2. Grazie della comprensione! E' bello che qualcuno riconosca lo sforzo che c'è dietro le creazioni handmade e le apprezzi! Comunque mai frase fu più vera *^* "E poi vuoi mettere la soddisfazione di vedere qualcuno che indossa o ha in casa qualcosa che hai creato tu? " :DDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto vero quello che ho scritto,altrimenti non l'avrei mai scritto :P
      Confesso che non sapevo che c'era dietro tutto quel lavoro e quello sbattimento,pensavo fosse più semplice...speriamo che tutti lo capiscano!

      Elimina
    2. Crystal Energy21 marzo 2015 21:29

      Eh si, speriamo XD

      Elimina
  3. Fai i complimenti alla tua amica e credimi sono veramente belli i gioielli che crea.!!!

    RispondiElimina
  4. Ben detto...certa gente è proprio sfrontata!!!

    RispondiElimina
  5. Certo che ci vuole del coraggio per chiedere queste meravigliose creazioni gratis in cambio di un post! Deve farsi assolutamente pagare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo anche io ci volesse coraggio,invece a quanto pare è una pratica pure parecchio diffusa!!
      E grazie da parte sua per i complimenti!

      Elimina
  6. Complimenti alla tua amica!!!! Sono splendidi!!!
    Meno complimenti a chi prova a fare la scroccona......

    RispondiElimina
  7. Crystal Energy23 marzo 2015 21:08

    Grazie mille a tutti per i complimenti *^*
    Non avete idea di quanto mi facciano piacere le vostre parole *___*

    RispondiElimina
  8. Ecco, argomento interessantissimo. Mi capita ogni tanto di leggere qualche blog di cosmetici/trucco e spesso trovo la frase "mi hanno inviato il prodotto X" oppure "ho ricevuto la nuova collezione X". Allora, per gente come Clio o per i blog molto noti posso pure capire il meccanismo, ma attualmente i blog spuntano come funghi, ci sono pure le ragazzine che hanno cominciato a truccarsi ieri e già ti danno consigli su come applicare l'eye-liner, possibile che le case cosmetiche regalino tutto questo materiale a chicchessia? Soprattutto visto che io da Sephora per farmi dare un campioncino devo spendere due milioni di euro o pregare in cinese? Sarò antipatica, ma questa cosa del "ti regalo il prodotto e tu ne parli" non mi va troppo a genio.
    Detto questo, i gioielli del post sono davvero belli e io potrei fare tanta pubblicità all'estero ! :P :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono chiesta la stessa cosa:capisco che la pubblicità tramite blog funzioni,ma mi sembra così inverosimile che vengano mandati tutti questi tester a chiunque... non so bene come funzioni per i cosmetici,ma..boh!
      E cmq prendo sempre con le pinze i post sposorizzati xchè non riesco a capire dove finisce il parere reale e dove inizia "quello che devi scrivere"....

      Elimina