martedì 3 febbraio 2015

96 ore nel traffico

Ieri sera Fidanzato me l'aveva detto :"Ma che sei matta ad andare in centro con la macchina?" che poi, in realtà, voleva dire:"Ma che sei matta a volere andare in centro?".
Ma io ho fatto di testa mia.
Stupenda vista del Colosseo - Roma
La verità è che dovevo prima passare  dall'aeroporto e poi andare in centro. Quindi non potevo assolutamente prendere i mezzi pubblici visto che avrei dovuto prima raggiungere la stazione dove prendere il trenino per l'aeroporto - ovvero prendere un autobus e una metro- poi prendere il sopradetto trenino, recuperare tre persone, riprendere il trenino, poi riprendere la metro, poi un numero imprecisato di autobus per arrivare finalmente alla meta e infine rifare tutto da capo - tranne il trenino- per tornarmene a casa.

Stamattina ho quindi puntato la sveglia alle sei per poi spegnerla e svegliarmi alle sette, mi sono svegliata , ho rivolto una dozzina di preghiere a San Varco Attivo e a Sant'Eugenio e ho preso la mia bella macchinina.
Non avevo però fatto i  conti con due importantissimi fattori: l'nvasione degli alieni e la manifestazione in favore dei diritti degli ectoplasmi l'allerta meteo e il giuramento del nuovo presidente della repubblica.

Via IV Fontane - Roma
Il tragitto per l'aeroporto è stato abbastanza tranquillo, a parte una macchina che si è schiantata contro il guard rail senza un motivo apparente (e no,nonostante l'allerta meteo, non stava piovendo, c'era un bel sole!), ma il vero problema è stato quando ho deciso di dirigermi verso il centro. Ho scoperto troppo tardi che la mia meta era Piazza Cavour e, manco a farlo apposta, a Piazza Cavour c'è la foresteria dove, fino a stamattina, ha alloggiato Sergio Mattarella (pare proprio sia lui il nuovo presidente della repubblica e non Sandro Pertini - o meglio il suo fantasma - come dichiarato da qualcuno intervistato di recente).
Ho quindi trascorso circa 3/4 della mattinata bloccata nel traffico per poi scoprire che tanto le strade erano tutte chiuse e alla meta non ci sarei mai potuta arrivare. MAI.
Quindi sono tornata indietro per portare i miei tre passeggeri alla più vicina fermata metro della linea A che ovviamente era lontanissima da dove mi trovavo. Per poi scoprire che tanto c'era l'allerta meteo e quindi quella fermata metro era stata preventivamente chiusa perchè sai mai si allaga.
Ricapitolando: traffico bloccato causa giuramento, strade chiuse causa giuramento, metro chiusa causa allerta meteo.
Una volta una tizia mi disse che la soluzione al traffico di Roma era l'auto condominiale, in pratica un auto,massimo due, per un intero condominio. La trovo un'ottima idea.
Io abito in un comprensorio di otto palazzine, ogni palazzina ha due scale, ogni scala cinque piani e ogni piano sette appartamenti. Facendo una media di due persone ad appartamento sono 1120 persone.M-I-L-L-E-C-E-N-T-O-V-E-N-T-I. Con due macchine. La trovo davvero la soluzione al problema.


6 commenti:

  1. Auto condominiale a parte, la situazione dei trasporti a Roma è davvero una vergogna.

    RispondiElimina
  2. La cosa gravissima è che peggiora di giorno in giorno. Quattro anni fa,quando sono arrivata a Roma, la situazione non era così tremenda: di sicuro aveva delle pecche e non era paragonabile a quella di altre metropoli, ma adesso siamo davvero alla frutta!

    RispondiElimina
  3. Ecco adoro Roma....ma quando poi leggo queste odissee capisco che è difficilissimo abitarci!!!
    Sulla tizia (mi pare di sapere chi) e le auto condominiale mi sono letteralmente buttata a terra dal ridere!!!

    RispondiElimina
  4. Ammetto che le difficoltà sono per chi lavora in centro,a causa non solo del traffico (che comunque c'è in tutte le città) e dei mezzi pietosi,ma anche delle continue manifestazioni, cerimonie politiche e religiose e via dicendo.
    Io personalmente, a parte ieri, ho avuto problemi, in due anni di lavoro in centro, ho avuto grossi problemi solo per una manifestazione e per la beatificazione di Giovanni Paolo II (e va beh,un'altra volta sono rimasta bloccata 5 ore nello stesso identico punto di ritorno dalla clinica),ma so di gente che dietro ai mezzi e al traffico ci perde proprio la salute!!!

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Io la uso...se prima mi regali un'assicurazione sulla vita con premio stratosferico in caso di morte violenta sulla Colombo....

      Elimina